Brocardi.it - L'avvocato in un click! CHI SIAMO   CONSULENZA LEGALE

Articolo 2447 ter Codice civile

(R.D. 16 marzo 1942, n. 262)

Deliberazione costitutiva del patrimonio destinato

Dispositivo dell'art. 2447 ter Codice civile

La deliberazione che ai sensi della lettera a) del primo comma dell'articolo 2447 bis destina un patrimonio ad uno specifico affare deve indicare:

  1. a) l'affare al quale è destinato il patrimonio;
  2. b) i beni e i rapporti giuridici compresi in tale patrimonio;
  3. c) il piano economico-finanziario da cui risulti la congruità del patrimonio rispetto alla realizzazione dell'affare, le modalità e le regole relative al suo impiego, il risultato che si intende perseguire e le eventuali garanzie offerte ai terzi;
  4. d) gli eventuali apporti di terzi, le modalità di controllo sulla gestione e di partecipazione ai risultati dell'affare;
  5. e) la possibilità di emettere strumenti finanziari di partecipazione all'affare, con la specifica indicazione dei diritti che attribuiscono;
  6. f) la nomina di un revisore legale o di una società di revisione legale per la revisione dei conti dell'affare, quando la società non è già assoggettata alla revisione legale (1);
  7. g) le regole di rendicontazione dello specifico affare.

Salvo diversa disposizione dello statuto, la deliberazione di cui al presente articolo è adottata dall'organo amministrativo a maggioranza assoluta dei suoi componenti.

Note

(1) Lettera sostituita dall'art. 37, comma 2, D.Lgs. 27 gennaio 2010, n. 39.

Ratio Legis

La norma descrive gli elementi che devono essere indicati nella deliberazione al fine di consentire un'agevole individuazione dell'area operativa di riferimento, degli obiettivi da raggiungere e delle modalità di gestione dell'affare, anche con riferimento all'eventuale intervento di terzi.

Spiegazione dell'art. 2447 ter Codice civile

I requisiti della delibera di costituzione del patrimonio destinato ad uno specifico affare sono i seguenti:
a) "l'affare al quale è destinato il patrimonio": è opportuna una identificazione nominale del patrimonio che consente, nell'ipotesi in cui la società costituisca più patrimoni destinati, di evitare possibili pericoli di confusione, facilitando la distinzione per i rispettivi creditori (GENGHINI);
b) "i beni e i rapporti giuridici compresi in tale patrimonio": il concetto di beni comprende beni mobili, mobili registrati ed immobili. È possibile destinare anche un ramo d'azienda.
c) la congruità del patrimonio rispetto all'affare: il vincolo di congruità va considerato sia dal punto di vista quantitativo che qualitativo.
d) gli eventuali apporti dei terzi: per apporti si intendono beni di qualsiasi natura, purché strumentali per lo svolgimento dell'affare, comprese le prestazioni d'opera e servizi;
e) la possibilità di emettere strumenti finanziari di partecipazione all'affare: si tratta di titoli di debito parametrati all'andamento dell'affare, non si tratta di strumenti finanziari di natura azionaria;
f) le nomina di un revisore legale: tale previsione è dettata per esigenza di trasparenza;
g) le regole di rendicontazione: per offrire una chiara e trasparente presentazione della gestione dell'affare cui il patrimonio è destinato con i relativi criteri.

La competenza dell'organo amministrativo deriva dal fatto che la costituzione del patrimonio destinato è qualificata come atto di gestione dell'impresa che non coinvolge gli interessi fondamentali degli azionisti.

Relazione al D.Lgs. 6/2003

(Relazione illustrativa del decreto legislativo recante: "Riforma organica della disciplina delle società di capitali e società cooperative, in attuazione della legge 3 ottobre 2001, n. 366.")

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli € 29,90

N.B.: una volta effettuato il pagamento sarà possibile inviare documenti o altro materiale relativo al quesito posto; indicazioni sulle modalità dell'invio verranno fornite via email.

SEI UN AVVOCATO?
AFFIDA A NOI LE TUE RICERCHE!

Sei un professionista e necessiti di una ricerca giuridica su questo articolo? Un cliente ti ha chiesto un parere su questo argomento o devi redigere un atto riguardante la materia?
Inviaci la tua richiesta e ottieni in tempi brevissimi quanto ti serve per lo svolgimento della tua attività professionale!

Testi per approfondire questo articolo

  • Le società per azioni. Codice civile e norme complementari

    Editore: Giuffrè
    Collana: Le fonti del diritto italiano
    Data di pubblicazione: maggio 2016
    Prezzo: 310,00 -5% 294,50 €
    Categorie: Spa
    I commenti tengono conto dei copiosi interventi normativi operati sia a livello europeo sia dal legislatore nazionale (in particolare le novelle più recenti sul salvataggio delle imprese, anche bancarie, in crisi, e in materia di bilancio), nonché delle ultime novità giurisprudenziali - con un'attenzione peculiare agli orientamenti delle Sezioni Unite della Cassazione, come ad esempio in tema di falso in bilancio -, fornendo al professionista e allo studioso uno strumento... (continua)
  • Il voto negativo nell'assemblea della società per azioni. Profili ricostruttivi dell'abuso di maggioranza e di minoranza

    Autore: Pupo Carlo E.
    Editore: Giuffrè
    Collana: Quaderni di giurisprudenza commerciale
    Data di pubblicazione: ottobre 2016
    Prezzo: 24,00 -5% 22,80 €
    Categorie: Spa
  • Art. 2397-2409 septies. Società per azioni

    Editore: Zanichelli
    Collana: Commentario del codice civile
    Pagine: 448
    Data di pubblicazione: maggio 2015
    Prezzo: 89,00 -5% 84,55 €
    Categorie: Spa

    La figura dei sindaci è stata particolarmente toccata dalla riforma del 2003. Un primo aspetto di portata sistematica vede il collegio sindacale come l'organo di riferimento del sistema dei controlli, tanto nelle società quotate, quanto nelle società chiuse. Un secondo aspetto vede i sindaci dotati di strumenti più efficaci nel garantire la effettività del controllo. Si pensi, ad esempio, alla possibilità dei sindaci di denunciare al tribunale gli... (continua)

  • Responsabilità limitata e partecipazione sociale nella nuova s.p.a

    Editore: Giuffrè
    Collana: Quaderni di giurisprudenza commerciale
    Data di pubblicazione: luglio 2016
    Prezzo: 30,00 -5% 28,50 €
    Categorie: Spa
  • Gli interessi «per conto di terzi» degli amministratori di società per azioni

    Autore: Corso Silvia
    Editore: Giappichelli
    Collana: Studi di diritto dell'impresa
    Data di pubblicazione: gennaio 2016
    Prezzo: 45,00 -5% 42,75 €
    Categorie: Spa

    "Nel dibattito internazionale la questione del conflitto di interessi - come parte del più ampio tema del c.d. insider opportunism - è ritenuta di importanza cruciale per la definizione di un buon sistema di governo societario, come dimostrano i numerosi interventi che, in tutti i principali Paesi dell'economia occidentale, si sono susseguiti nell'ultimo decennio nel tentativo di fronteggiare gli scandali societari e finanziari che hanno profondamente scosso i relativi... (continua)