Brocardi.it - L'avvocato in un click! CHI SIAMO   CONSULENZA LEGALE

Articolo 2587 Codice civile

(R.D. 16 marzo 1942, n. 262)

[Aggiornato al 10/06/2019]

Brevetto dipendente da brevetto altrui

Dispositivo dell'art. 2587 Codice civile

Il brevetto per invenzione industriale, la cui attuazione implica quella di invenzioni protette da precedenti brevetti per invenzioni industriali ancora in vigore, non pregiudica i diritti dei titolari di questi ultimi, e non può essere attuato né utilizzato senza il consenso di essi.

Sono salve le disposizioni delle leggi speciali [2590, 2591].

Ratio Legis

La norma disciplina la novità intrinseca che deriva da una precedente idea, con la conseguenza che non sarà necessaria una assoluta novità e creatività rispetto alla precedente nozione, ma basterà un miglioramento delle tecniche preesistenti, un progresso delle idee tali da risolvere problemi e soddisfare interessi industriali prima non risolti.

Spiegazione dell'art. 2587 Codice civile

Al fine della brevettabilità di un'invenzione industriale, il requisito della novità intrinseca non postula un grado di creatività ed originalità assolute, rispetto a precedenti cognizioni od invenzioni, ma ricorre anche in un progresso o miglioramento di idee e tecniche preesistenti, idoneo a risolvere problemi ed a soddisfare interessi industriali prima non risolti o soddisfatti, come si verifica nel caso di coordinamento originale ed ingegnoso di elementi e mezzi già conosciuti con risultato tecnicamente nuovo ed economicamente utile (cosiddetta invenzione di combinazione), ovvero nel caso della risoluzione in forme diverse e più convenienti di problemi tecnici precedentemente risolti in altro modo (cosiddetta invenzione di perfezionamento), ovvero nel caso di trasposizione di un principio noto o di una precedente invenzione in un diverso settore e con un diverso risultato finale (cosiddetta invenzione di traslazione).
Non configura una nuova invenzione autonomamente brevettabile l'applicazione di una precedente invenzione ad un campo diverso da quello in cui l'invenzione originaria è stata concepita, quando un tecnico medio del settore possa senza difficoltà procedere all'adattamento, atteso che l'attività inventiva presuppone la «non evidenza» della soluzione del problema per il tecnico medio del settore.
Il perfezionamento, la combinazione o la traslazione di elementi già acquisiti con precedenti invenzioni industriali possono configurare autonoma invenzione brevettabile (cosiddetta invenzione derivativa) qualora realizzino una novità, rispetto alla normale utilizzazione del patrimonio comune della tecnica ed all'ordinario sviluppo delle pregresse invenzioni, che vada oltre l'incremento quantitativo dell'efficacia e comodità di impiego, proprio del modello di utilità, e presenti caratteri qualitativi, nel senso cioè che la novità medesima si traduca in un salto originale della tecnica, con riferimento sia al momento della creazione intellettuale sia a quello della sua pratica trasfusione in un risultato economico-industriale.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.

SEI UN AVVOCATO?
AFFIDA A NOI LE TUE RICERCHE!

Sei un professionista e necessiti di una ricerca giuridica su questo articolo? Un cliente ti ha chiesto un parere su questo argomento o devi redigere un atto riguardante la materia?
Inviaci la tua richiesta e ottieni in tempi brevissimi quanto ti serve per lo svolgimento della tua attività professionale!

Testi per approfondire questo articolo

  • La difesa di marchi e brevetti in Cina. Percorsi normativi in un sistema in transizione

    Editore: Giappichelli
    Data di pubblicazione: ottobre 2014
    Prezzo: 16,00 -5% 15,20 €
    Categorie: Marchi e brevetti

    Nella vicenda della metamorfosi vissuta dal diritto cinese negli ultimi trent'anni, il capitolo delle privative industriali è certamente fra i più densi. Questo libro ricostruisce l'evoluzione e lo stato attuale del regime di tutela di marchi e brevetti in Cina, individuando i limiti e le possibilità operative di un'efficace protezione della proprietà industriale nel sistema giuridico cinese.

    (continua)
  • Il marchio d'impresa

    Editore: Aracne
    Pagine: 544
    Data di pubblicazione: settembre 2014
    Prezzo: 26 €
    Categorie: Marchi e brevetti

    Il presente lavoro ha come finalità quella di offrire una rassegna ragionata della giurisprudenza della Corte di Cassazione sull'istituto del marchio d'impresa, la cui normativa (interna, comunitaria e internazionale) si è andata modificando di pari passo con l'evolversi del mercato e delle connesse innovazioni tecniche. L'analisi consente di prendere in esame le problematiche applicative sulle quali si sono registrati i più significativi contrasti, con la enucleazione... (continua)

  • Brexit e brevetto UE

    Editore: Giappichelli
    Collana: Quaderni di AIDA
    Data di pubblicazione: settembre 2017
    Prezzo: 13,00 -5% 12,35 €
    "Questa pubblicazione è aggiornata a fine aprile 2017. Dopo di allora non poca acqua è passata sotto i ponti. E qui segnalo in particolare 3 fatti. Il primo riguarda l'asseto politico e governativo del Regno Unito: perché il governo UK ha indetto nuove elezioni politiche, sperando di aumentare la sua maggioranza parlamentare; ma le elezioni dell'8 giugno 2017 hanno ridotto la presenza del suo partito al Parlamento di Westminster persino al di sotto di quella necessaria a... (continua)
  • Trattato dei marchi. Diritto europeo e nazionale

    Autore: Ricolfi Marco
    Data di pubblicazione: settembre 2015
    Prezzo: 155,00 -5% 147,25 €
    Categorie: Marchi e brevetti

    Sommario

    Prefazione. – I. I marchi. Nozione. Fonti. Funzione. – II. I fatti costitutivi del diritto al marchio. La registrazione. – III. Gli impedimenti assoluti alla registrazione del marchio. – IV. Gli impedimenti relativi e i motivi di nullità relativa. – Sez. I. Il conflitto con altri marchi registrati anteriori. – Sez. II. Il conflitto con segni distintivi di impresa e altri diritti anteriori di terzi. – V. La... (continua)

  • Manuale pratico dei marchi e dei brevetti

    Collana: I prontuari giuridici
    Pagine: 684
    Data di pubblicazione: novembre 2019
    Prezzo: 66,00 -5% 62,70 €
    Categorie: Marchi e brevetti
    Questa nuova edizione dell'opera analizza in modo completo la disciplina dei marchi, dei segni distintivi, dei brevetti per invenzioni e modelli e degli altri diritti di privativa industriale, tenuto conto dei più recenti indirizzi giurisprudenziali e delle numerose novità legislative, in larga parte derivanti dalla necessità di adeguare il sistema nazionale alle disposizioni dettate dall'Unione europea. Il volume è aggiornato agli ultimi interventi normativi, che... (continua)