Brocardi.it - L'avvocato in un click! CHI SIAMO   CONSULENZA LEGALE

Articolo 2199 Codice civile

(R.D. 16 marzo 1942, n.262)

Indicazione dell'iscrizione

Dispositivo dell'art. 2199 Codice civile

L'imprenditore deve indicare negli atti e nella corrispondenza, che si riferiscono all'impresa, il registro presso il quale è iscritto [2250].

Spiegazione dell'art. 2199 Codice civile

L'obbligo previsto dalla norma sussiste solo in relazione agli atti ed alla corrispondenza che si riferiscano all'impresa.
Per atti si intendono anche quelli non negoziali, ma non gli annunci pubblicitari e le indeterminate comunicazioni al pubblico.

Se gli atti e la corrispondenza riguardano la sede secondaria, va indicato il registro delle imprese in cui è iscritta la sede secondaria, né sussiste un obbligo di indicare entrambi i registri, della sede principale e della sede secondaria.

Gli adempimenti previsti dalla norma hanno una mera funzione di pubblicità-notizia: essi sono estranei all'attuazione della pubblicità ex artt. 2188 e seguenti.

In caso di inadempimento non è prevista nessuna sanzione penale o amministrativa.

Per le società l'articolo di riferimento è il 2250.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli € 29,90

N.B.: una volta effettuato il pagamento sarà possibile inviare documenti o altro materiale relativo al quesito posto; indicazioni sulle modalità dell'invio verranno fornite via email.

SEI UN AVVOCATO?
AFFIDA A NOI LE TUE RICERCHE!

Sei un professionista e necessiti di una ricerca giuridica su questo articolo? Un cliente ti ha chiesto un parere su questo argomento o devi redigere un atto riguardante la materia?
Inviaci la tua richiesta e ottieni in tempi brevissimi quanto ti serve per lo svolgimento della tua attività professionale!

Testi per approfondire questo articolo