Brocardi.it - L'avvocato in un click! CHI SIAMO   CONSULENZA LEGALE

Articolo 2001 Codice civile

(R.D. 16 marzo 1942, n. 262)

Rinvio a disposizioni speciali

Dispositivo dell'art. 2001 Codice civile

Le norme di questo titolo si applicano in quanto non sia diversamente disposto da altre norme di questo codice o di leggi speciali (1).

I titoli del debito pubblico, i biglietti di banca e gli altri titoli equivalenti sono regolati da leggi speciali.

Note

(1) Tra le leggi speciali si vedano quella in tema di cambiale e vaglia cambiario (R.D. 14 dicembre 1933, n. 1669), di cambiali finanziarie (legge 13 gennaio 1994, n. 43) e di assegno (R.D. 21 dicembre 1933, n. 1736).

Ratio Legis

Il codice detta una serie di regole specifiche in relazione alle singole tipologie di titoli di credito (2003 ss., 2008 ss., 2021 ss. c.c.) ed esse, quindi, prevalgono sulla disciplina generale. Anche il rinvio alle leggi speciali dipende, appunto, da tale specialità.

Relazione al Codice Civile

(Relazione del Ministro Guardasigilli Dino Grandi al Codice Civile del 4 aprile 1942)

784 La materia dei titoli di credito non trova nei codici precedenti una disciplina generale ed organica: nel codice civile del 1865 e in quello di commercio erano contenute soltanto singole disposizioni per i titoli al portatore; mentre mancavano addirittura disposizioni generali per i titoli all'ordine, e la disciplina del titoli nominativi solo in prosieguo di tempo ha formato oggetto di una legge speciale (r. d. 7 giugno 1923, n. 1364). Le disposizioni, contenute nel libro delle obbligazioni hanno, come è chiaro, una funzione suppletiva (art. 2001 del c.c., primo comma); si applicano cioè solo in quanto non esista una disciplina particolare ai singoli titoli di credito o questa non sia completa. Per i titoli di debito pubblico, per i biglietti di banca o per gli altri titoli equivalenti, date le loro particolari caratteristiche, la regolamentazione è esclusivamente rimessa alle leggi speciali (art. 2001, secondo comma). La disciplina dettata per i titoli di credito non si applica a quei documenti, che esteriormente presentano delle affinità con i titoli di credito, ma che da questi nettamente si differenziano per la funzione che esplicano e per gli effetti che producono (art. 2002 del c.c.). Si allude ai cosiddetti documenti di legittimazione, la cui funzione non è di apprestare uno strumento rapido e sicuro di circolazione dei crediti, ma di precostituire un mezzo di identificazione dell'avente diritto, in modo da agevolare l'accertamento delle condizioni di legittimazione in sede di esercizio del diritto; si allude, ancora, a quei documenti che utilizzano alcuni del congegni esteriori del titoli di credito (ad esempio, la girata), ma per scopi più limitati (quello, ad esempio, di ammettere la cessione del credito senza l'osservanza delle forme proprie della cessione anche di autorizzare il giratario alla riscossione del credito) e senza produrre gli effetti che sono propri dei titoli di credito.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli € 29,90

N.B.: una volta effettuato il pagamento sarà possibile inviare documenti o altro materiale relativo al quesito posto; indicazioni sulle modalità dell'invio verranno fornite via email.

SEI UN AVVOCATO?
AFFIDA A NOI LE TUE RICERCHE!

Sei un professionista e necessiti di una ricerca giuridica su questo articolo? Un cliente ti ha chiesto un parere su questo argomento o devi redigere un atto riguardante la materia?
Inviaci la tua richiesta e ottieni in tempi brevissimi quanto ti serve per lo svolgimento della tua attività professionale!

Testi per approfondire questo articolo

  • L'assegno

    Editore: Giuffrè
    Collana: Pratica giuridica
    Data di pubblicazione: maggio 2012
    Prezzo: 92,00 -5% 87,40 €
    Categorie: Assegno

    L'opera contiene il commento relativo alla disciplina completa dell'assegno in tutte le sue forme e con riguardo a tutti gli aspetti civilistici, processualcivilistici e penalistici. E' aggiornata con tutte le più recenti novità legislative intervenute (D.Lgs. nn. 138 /11; D.Lgs. n. 150/11; L. n. 214/11) e corredata con la giurisprudenza di legittimità e di merito più rilevante sulla materia.

    (continua)
  • L'assegno e la cambiale. Con CD-ROM

    Autore: Cirillo Bruno
    Collana: Casi risolti nel diritto
    Pagine: 308
    Data di pubblicazione: marzo 2013
    Prezzo: 32,00 -5% 30,40 €
    Categorie: Assegno, Cambiale

    L'opera, con formulario e giurisprudenza, affronta le tematiche relative alla gestione dell'assegno e della cambiale con dettaglio e specificità. Nello scenario attuale, quale quello della crisi aziendale e delle difficoltà nel reperimento di fonti di liquidità, diventa quanto mai attuale questo approfondimento incentrato sui titoli di credito, dal momento che l'assegno rappresenta, ancora oggi, un diffusissimo strumento di pagamento e la cambiale assolve ad una... (continua)

  • Commentario del codice civile. Delle promesse unilaterali, dei titoli di credito. Artt. 1987- 2027. Leggi collegate

    Pagine: 672
    Data di pubblicazione: novembre 2015
    Prezzo: 100,00 -5% 95,00 €

    Il volume "Dei titoli di credito", coordinato dal prof. Raffaele Lener, è un autorevole commento, articolo per articolo, alla disciplina codicistica regolata dagli artt. 1992- 2027 e alle disposizioni di riferimento contenute nel Testo Unico della Finanza. Nell'opera il professionista trova un'analisi approfondita delle disposizioni di ciascun articolo del codice civile, unitamente ad una panoramica degli spunti più interessanti per la pratica professionale offerti dalla... (continua)

  • Trattario di diritto civile. Titoli di credito, gestione di affari, ripetizione di indebito, arricchimento

    Editore: Giuffrè
    Data di pubblicazione: novembre 2014
    Prezzo: 89,00 -5% 84,55 €

    Il "Trattario": un nuovo modello editoriale per valorizzare al meglio le opportunità e per sfuggire agli inconvenienti che sono propri dei due generi più diffusi nella tradizione letteraria del diritto privato, il Trattato e il Commentario. Ogni capitolo dell'opera si apre con rubriche (Inquadramento, Novità, Applicazioni, Profili processuali, Quesiti e soluzioni) che semplificano punto per punto l'approccio al testo, a beneficio del lettore. Segue il Commento di... (continua)

  • Strumenti di credito e mezzi di pagamento. Cambiali, assegni, carte di credito, moneta elettronica

    Editore: Giappichelli
    Collana: Argomento del diritto
    Data di pubblicazione: giugno 2011
    Prezzo: 62 €
    Categorie: Assegno, Cambiale

    La circolazione di assegni e cambiali costituisce tuttora nella moderna economia di scambio un fenomeno rilevante nell'ambito degli affari. Nuove norme sono state introdotte negli ultimi anni per la gestione dei titoli di credito allo scopo di ridurre principalmente le conseguenze di un utilizzo improprio o addirittura errato dei titoli. Altri mezzi e strumenti, come le carte di credito e la moneta elettronica, si affacciano, nel panorama della circolazione del denaro, con sempre maggior... (continua)

  • Il protesto. Cancellazione, forme di responsabilità e tutela d'urgenza ex art. 700 c.p.c.

    Editore: Giuffrè
    Collana: Fatto & diritto
    Data di pubblicazione: dicembre 2012
    Prezzo: 30,00 -5% 28,50 €
    Categorie: Protesto

    Il volume, giunto alla terza edizione, illustra alla luce dell'evoluzione normativa e giurisprudenziale, per mezzo di un costante confronto critico con la giurisprudenza, il protesto per mancato pagamento e l'illegittima o erronea levata del protesto. Diffusi approfondimenti sono dedicati al registro informatico dei protesti e all'articolata disciplina in materia di cancellazione dei protesti cambiari (nonché riabilitazione del debitore protestato), esplorata anche nei suoi rapporti... (continua)