Brocardi.it - L'avvocato in un click! CHI SIAMO   CONSULENZA LEGALE

Articolo 1929 Codice civile

(R.D. 16 marzo 1942, n.262)

Efficacia del contratto

Dispositivo dell'art. 1929 Codice civile

Il contratto di riassicurazione non crea rapporti tra l'assicurato e il riassicuratore (1), salve le disposizioni delle leggi speciali sul privilegio a favore della massa degli assicurati (2).

Note

(1) L'assicurato è il primo stipulante mentre il riassicuratore è colui che ha assunto il rischio del primo assicuratore (v. 1928 c.c.): quest'ultimo rimane obbligato nei confronti dell'assicurato anche se vi è stata riassicurazione.
(2) Inoltre se il riassicurato è inerte nell'agire verso il riassicuratore e concorrono le altre condizioni previste dall'art. 2900 c.c. l'assicurato può esperire l'azione surrogatoria.

Ratio Legis

La regola prevista dalla norma si spiega considerando che la riassicurazione è un contratto nuovo ed autonomo rispetto all'assicurazione (v. 1928 c.c.). L'esistenza di un privilegio è volta ad evitare che gli assicurati vengano pregiudicati dalla stipula di una riassicurazione.

Relazione al Codice Civile

(Relazione del Ministro Guardasigilli Dino Grandi al Codice Civile del 4 aprile 1942)

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli € 29,90

N.B.: una volta effettuato il pagamento sarà possibile inviare documenti o altro materiale relativo al quesito posto; indicazioni sulle modalità dell'invio verranno fornite via email.

SEI UN AVVOCATO?
AFFIDA A NOI LE TUE RICERCHE!

Sei un professionista e necessiti di una ricerca giuridica su questo articolo? Un cliente ti ha chiesto un parere su questo argomento o devi redigere un atto riguardante la materia?
Inviaci la tua richiesta e ottieni in tempi brevissimi quanto ti serve per lo svolgimento della tua attività professionale!

Testi per approfondire questo articolo