Brocardi.it - L'avvocato in un click! CHI SIAMO   CONSULENZA LEGALE

Articolo 1761 Codice civile

(R.D. 16 marzo 1942, n. 262)

Rappresentanza del mediatore

Dispositivo dell'art. 1761 Codice civile

Il mediatore può essere incaricato da una delle parti di rappresentarla negli atti relativi all'esecuzione del contratto concluso con il suo intervento [1752, 1754].

Ratio Legis

Il potere rappresentativo può essere conferito in quanto esso attiene alla fase esecutiva del contratto: pertanto, non viene violata l'imparzialità che deve caratterizzare l'operato del mediatore nella fase delle trattative prodromiche a tale stipula.

Spiegazione dell'art. 1761 Codice civile

Intervento del mediatore nell'esecuzione del contratto. Applicabilità delle disposizioni concernenti il mandato con procura

Il mediatore, come tale, una volta concluso il contratto principale, ha normalmente esaurito il suo compito e resta quindi estraneo all'esecuzione dell'obbligazione; alla quale devono, di regola, provvedere direttamente le parti contraenti. L'art. 30 del codice di commercio alludeva a questa posizione dell'intermediario col disporre che l'incarico (si intende di mediazione), in se stesso, non lo autorizzava a ricevere o a fare pagamenti, né a ricevere, o dare, adempimento alle altre obbligazioni dei contraenti, salvo uso contrario o speciale del commercio. Tale principio resta fermo anche per la legge in vigore, come si desume agevolmente dall'art. 1761. Il quale ammette l'incarico di rappresentare alcuna delle parti soltanto negli atti relativi all'esecuzione; quando cioè il mediatore cessa dalla sua funzione specifica di intermediario neutrale e può quindi liberamente agire nell'esclusivo interesse di uno dei contraenti. Naturalmente, in questa ipotesi, assume la figura e gli obblighi del rappresentante mandatario, con i diritti che a tale qualità si riconnettono.

Relazione al Codice Civile

(Relazione del Ministro Guardasigilli Dino Grandi al Codice Civile del 4 aprile 1942)

Massime relative all'art. 1761 Codice civile

Cass. civ. n. 5861/1982

Il mediatore, la cui funzione consiste nel mettere in relazione due o più possibili contraenti, ha, nei confronti di tutti, un dovere di imparzialità; egli non può, pertanto, curare gli interessi di uno solo di essi e non può essere mandatario e rappresentarlo nella stipulazione del contratto, restando limitata la possibilità di rappresentanza soltanto nell'esecuzione del contratto concluso con il suo intervento (art. 1761 c.c.).

Cass. civ. n. 169/1975

La norma contenuta nell'art. 1761 (secondo la quale il mediatore può essere incaricato da una delle parti di rappresentarla negli atti relativi all'esecuzione del contratto concluso con il suo intervento) non esclude che il soggetto interessato debba dimostrare, ove sorga contestazione al riguardo, di aver agito nella veste esclusiva di mediatore e non anche di rappresentante di una delle parti.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli € 29,90

N.B.: una volta effettuato il pagamento sarà possibile inviare documenti o altro materiale relativo al quesito posto; indicazioni sulle modalità dell'invio verranno fornite via email.

SEI UN AVVOCATO?
AFFIDA A NOI LE TUE RICERCHE!

Sei un professionista e necessiti di una ricerca giuridica su questo articolo? Un cliente ti ha chiesto un parere su questo argomento o devi redigere un atto riguardante la materia?
Inviaci la tua richiesta e ottieni in tempi brevissimi quanto ti serve per lo svolgimento della tua attività professionale!

Testi per approfondire questo articolo

  • Il contratto di agenzia e la mediazione

    Editore: Giuffrè
    Collana: Trattati
    Data di pubblicazione: settembre 2013
    Prezzo: 90,00 -5% 85,50 €
    Categorie: Agenzia, Mediazione

    L'opera esamina, in un quadro d'insieme e in una dialettica dottrinale/giurisprudenziale, le varie tematiche e problematiche collegate al contratto di agenzia e alla mediazione, soffermandosi su obblighi, poteri e attività di entrambe le figure dell'agente e del mediatore. Vengono analizzate le peculiarità di ciascuno dei menzionati contratti, evidenziandone le caratteristiche strutturali e funzionali senza tralasciare di porre in risalto le singole questioni suscitate dalla... (continua)

  • Accordo e affare nel contratto di mediazione

    Autore: Guerrini Luca
    Editore: Giappichelli
    Collana: Principi regole e sistema. Biblioteca di diritto privato
    Data di pubblicazione: aprile 2018
    Prezzo: 20,00 -5% 19,00 €
    "Accordo e affare nel contratto di mediazione" è una monografia che indaga e risolve problemi concreti. Momento di formazione del contratto di mediazione, preliminare di preliminare, diritto alla provvigione, patto di sovrapprezzo, circolazione di modelli convenzionali, rapporti con altri contratti affini (mandato e contratto d'opera), specifiche clausole pattizie, sindacato di vessatorietà, e responsabilità del mediatore sono alcuni soltanto dei temi che l'A. affronta e... (continua)
  • Trattato di diritto privato
    Il contratto di mediazione

    Editore: Giappichelli
    Collana: Trattato di diritto privato
    Data di pubblicazione: dicembre 2015
    Prezzo: 45,00 -5% 42,75 €
    Categorie: Mediazione

    Il volume analizza l'istituto della mediazione nella sua evoluzione storica e nelle sue implicazioni attuali. Seguendosi una metodologia ancorata al diritto positivo, si prendono le mosse dalla natura giuridica della mediazione, che si afferma essere contrattuale. Tale affermazione consente di prendere posizione in merito a profili controversi, concernenti il perfezionamento della fattispecie ed i suoi elementi caratterizzanti, l'assoggettabilità alla disciplina del contratto del... (continua)

  • La mediazione immobiliare. Attività, responsabilità del mediatore, tutela del consumatore

    Editore: Giuffrè
    Collana: Fatto & diritto
    Data di pubblicazione: aprile 2012
    Prezzo: 25,00 -5% 23,75 €

    L'opera esamina l'istituto della mediazione, con particolare riguardo al settore immobiliare, ed approfondisce le varie problematiche applicative alla luce delle diverse e più recenti posizioni dottrinali e giurisprudenziali, nonché delle norme, codicistiche e non, succedutesi fino ad oggi. In particolare, il volume analizza le natura giuridica della mediazione ed i suoi caratteri generali; lo status del mediatore, individuando i caratteri differenziali di questa figura dalle... (continua)