Brocardi.it - L'avvocato in un click! CHI SIAMO   CONSULENZA LEGALE

Articolo 1493 Codice civile

(R.D. 16 marzo 1942, n. 262)

Effetti della risoluzione del contratto

Dispositivo dell'art. 1493 Codice civile

In caso di risoluzione del contratto il venditore deve restituire il prezzo (1) e rimborsare al compratore le spese [1475] e i pagamenti legittimamente fatti per la vendita (2).

Il compratore deve restituire la cosa, se questa non è perita in conseguenza dei vizi.

Note

(1) Comprensivo degli interessi (v. 1282 c.c.).
(2) Ad esempio, le somme sborsate per evitare che il bene viziato subisca un ulteriore deterioramento ovvero per migliorarne lo stato.

Ratio Legis

La risoluzione opera retroattivamente pertanto ciascuna parte è tenuta a restituire quanto ricevuto a causa della stipula.

Spiegazione dell'art. 1493 Codice civile

Effetti della risoluzione

Dichiarata la risoluzione del contratto (può esser dichiarata con sentenza costitutiva: art. 2908 cod. civ.), poiché deve ritenersi come se la vendita non avesse mai avuto luogo, la cosa dev'essere restituita al venditore, e questi deve restituire il prezzo e rimborsare al compratore le spese e i pagamenti legittimamente fatti per la vendita.
I pagamenti legittimamente fatti sono tutte le spese normali, i diritti di registrazione, gli onorari a notai e a legali, le mediazioni pagate, ecc.
Se di tali spese non fosse integralmente rimborsato il compratore, l'indennizzo dovutogli non sarebbe completo; e non vi è ragione di non indennizzarlo integralmente di quanto ingiustamente ha sofferto.

Ovvio è l'obbligo del compratore di restituire la cosa se non è perita in conseguenza dei vizi: non restituendola in tal caso egli non reca torto al venditore che l'ha perduta (benché presso il compratore) per fatto però di cui al compratore deve rispondere.

Relazione al Libro delle Obbligazioni

(Relazione del Guardasigilli al Progetto Ministeriale - Libro delle Obbligazioni 1941)

346 Nell'art. 377, integrando le disposizioni del codice (art. 1501) e del progetto precedente (art. 368) circa gli effetti dello scioglimento del contratto nel caso di redibitoria ho stabilito che il compratore deve restituire al venditore, oltre la cosa ricevuta, anche gli utili ricavati nel frattempo; e che il venditore da canto suo, oltre che restituire il prezzo e rimborsare il compratore e le spese fatte per la vendita, deve anche gli interessi legali sui prezzo dal giorno del pagamento.
Si mantiene così un giusto equilibrio nelle reciproche prestazioni delle due parti.

Massime relative all'art. 1493 Codice civile

Cass. civ. n. 6339/2011

In sede di modifica delle condizioni di separazione personale dei coniugi, rientra nei poteri ufficiosi del giudice rimodulare i periodi in cui il genitore può tenere presso di sé il figlio di cui è disposto l'affidamento condiviso, in relazione alla nuova situazione determinatasi. (Nella specie, la S.C. ha ritenuto non viziato da extrapetizione il provvedimento della corte di merito che, in sede di reclamo avverso il provvedimento di modifica delle condizioni della separazione, aveva confermato l'affido condiviso della figlia minore e che, tenuto conto dell'intervenuto trasferimento per motivi di lavoro della madre, aveva disposto il collocamento presso quest'ultima, nella sua nuova residenza, della predetta, rimodulando, in relazione alla nuova situazione determinatasi, il regime di incontri della minore con il padre, congruamente motivando al riguardo).

Cass. civ. n. 12759/1993

La risoluzione del contratto di compravendita comporta l'obbligo del venditore di integrale restituzione delle somme percepite per il prezzo della cosa compravenduta, in esse compresi gli interessi eventualmente corrisposti dal compratore per il pagamento dilazionato del prezzo pattuito, del quale essi costituiscono parte integrante.

Cass. civ. n. 12942/1992

Posto che l'obbligazione, a carico del venditore, di restituire al compratore la somma, ricevuta a titolo di prezzo, in conseguenza della risoluzione giudiziale del contratto per inadempimento, configura un debito di valuta, non può procedersi alla rivalutazione automatica della somma dovuta in restituzione.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli € 29,90

N.B.: una volta effettuato il pagamento sarà possibile inviare documenti o altro materiale relativo al quesito posto; indicazioni sulle modalità dell'invio verranno fornite via email.

SEI UN AVVOCATO?
AFFIDA A NOI LE TUE RICERCHE!

Sei un professionista e necessiti di una ricerca giuridica su questo articolo? Un cliente ti ha chiesto un parere su questo argomento o devi redigere un atto riguardante la materia?
Inviaci la tua richiesta e ottieni in tempi brevissimi quanto ti serve per lo svolgimento della tua attività professionale!

Testi per approfondire questo articolo

  • La compravendita

    Editore: Giappichelli
    Data di pubblicazione: settembre 2018
    Prezzo: 46,00 -5% 43,70 €
    Categorie: Compravendita
    Tra gli argomenti trattati: Nozione e causa; Accordo e forma; Oggetto e contenuto; Effetti ed esecuzione; Vendite speciali; Garanzia e responsabilità nella vendita disciplinata dal codice civile; Responsabilità e rischio nella vendita di beni di consumo; L'autotutela nella vendita mobiliare; Il preliminare di vendita; Vendita e fallimento; La vendita internazionale (profili generali). (continua)
  • L'acquisto di immobili in costruzione tra rischio economico e tutela della persona

    Data di pubblicazione: settembre 2010
    Prezzo: 21 €

    A circa cinque anni dall’entrata in vigore del d.lg. 20 giugno 2005, n. 122, la riflessione giuridica sull’acquisto di immobili in costruzione si incentra sull’effettività delle regole operative poste e sui problemi sollevati dal regime protettivo speciale introdotto per le ipotesi di vendita c.d. «sulla carta», in una convergenza dialettica tra diritto dei contratti, diritto della crisi d’impresa e legislazione di settore. Le disfunzioni... (continua)

  • La compravendita: realtà e prospettive

    Collana: Consumatori oggi
    Pagine: 320
    Data di pubblicazione: luglio 2015
    Prezzo: 35 €
    Categorie: Compravendita

    Il contratto di compravendita, tema classico e tradizionale del diritto civile, rappresenta nell'attuale momento storico una delle tematiche più importanti nell'ambito del "diritto dei consumi", essendo lo schema negoziale intorno al quale ruotano la maggior parte dei rapporti economici e, ciò, sia a livello nazionale che a livello europeo ed internazionale. Non è un caso, infatti, che la stessa Unione europea abbia individuato nella compravendita il contratto che, in... (continua)