Brocardi.it - L'avvocato in un click! CHI SIAMO   CONSULENZA LEGALE

Articolo 369 Codice Civile

(R.D. 16 marzo 1942, n. 262)

[Aggiornato al 28/02/2021]

Deposito di titoli e valori

Dispositivo dell'art. 369 Codice Civile

Il tutore deve depositare il denaro, i titoli di credito al portatore [1992, 2003] e gli oggetti preziosi esistenti nel patrimonio del minore presso un istituto di credito(1) [251] designato dal giudice tutelare, salvo che questi disponga diversamente per la loro custodia.

Non è tenuto a depositare le somme occorrenti per le spese urgenti di mantenimento e di educazione del minore e per le spese di amministrazione(2).

Note

(1) Il deposito preventivo, da parte del tutore, andrà necessariamente effettuato presso un istituto di credito o di raccolta del risparmio e di erogazione del credito posto sotto il regolare controllo del M.E.F. (Ministero Economia e Finanze).
(2) Le sanzioni per la violazione di detti obblighi sono: la rimozione dall'ufficio, e la responsabilità patrimoniale di cui all'art. 2740 del c.c. per i danni eventualmente arrecati al minore.

Relazione al Codice Civile

(Relazione del Ministro Guardasigilli Dino Grandi al Codice Civile del 4 aprile 1942)

Tesi di laurea correlate all'articolo

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.

SEI UN AVVOCATO?
AFFIDA A NOI LE TUE RICERCHE!

Sei un professionista e necessiti di una ricerca giuridica su questo articolo? Un cliente ti ha chiesto un parere su questo argomento o devi redigere un atto riguardante la materia?
Inviaci la tua richiesta e ottieni in tempi brevissimi quanto ti serve per lo svolgimento della tua attività professionale!

Testi per approfondire questo articolo

  • Tutela ed amministrazione di sostegno

    Editore: CEDAM
    Collana: Biblioteca del diritto di famiglia
    Pagine: 412
    Data di pubblicazione: marzo 2012
    Prezzo: 42,00 -5% 39,90 €

    Il tema della tutela delle persone prive in tutto o in parte di autonomia è disciplinata dal 2004, dalla riforma dell’amministrazione di sostegno.

    Promotori di tale riforma sono stati, in particolare, i soggetti che si occupavano “sul campo” di questa materia. Le loro istanze sono state recepite dal mondo degli studiosi e da quesi ultimi trasmesse ai politici deputati a tradurle in disposizioni di legge.

    La riforma dell’amministrazione di... (continua)