Brocardi.it - L'avvocato in un click! CHI SIAMO   CONSULENZA LEGALE

Articolo 257 Codice civile

(R.D. 16 marzo 1942, n. 262)

Clausole limitatrici

Dispositivo dell'art. 257 Codice civile

È nulla ogni clausola diretta a limitare gli effetti del riconoscimento (1).

Note

(1) La dichiarazione di riconoscimento deve essere pura, cosicché una clausola di condizione, termine o modus risulterebbe "pro non adiecta"; la dottrina più risalente si chiedeva addirittura come si potesse sottoporre a condizione o a termine una confessione di maternità (Bianchi, 1908).

Relazione al Codice Civile

(Relazione del Ministro Guardasigilli Dino Grandi al Codice Civile del 4 aprile 1942)

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli € 29,90

N.B.: una volta effettuato il pagamento sarà possibile inviare documenti o altro materiale relativo al quesito posto; indicazioni sulle modalità dell'invio verranno fornite via email.

SEI UN AVVOCATO?
AFFIDA A NOI LE TUE RICERCHE!

Sei un professionista e necessiti di una ricerca giuridica su questo articolo? Un cliente ti ha chiesto un parere su questo argomento o devi redigere un atto riguardante la materia?
Inviaci la tua richiesta e ottieni in tempi brevissimi quanto ti serve per lo svolgimento della tua attività professionale!

Testi per approfondire questo articolo

  • Filiazione. Status, diritti e doveri, responsabilità

    Editore: Giuffrè
    Collana: Pratica professionale. Famiglia
    Data di pubblicazione: giugno 2019
    Prezzo: 60,00 -5% 57,00 €
    L'opera esamina la disciplina relativa alla filiazione, ossia la relazione intercorrente tra il nato e il genitore, nella quale si compone quel complesso di doveri, diritti, responsabilità e soggezione alla luce di un nuovo ruolo oggi qualificato come responsabilità genitoriale. Il volume si sofferma sulla genitorialità sociale, approfondendo i temi dell'affido condiviso ed esclusivo e seguendo il percorso intrapreso dalle relazioni familiari dopo la creazione di un unico... (continua)