Brocardi.it - L'avvocato in un click! CHI SIAMO   CONSULENZA LEGALE

Articolo 62 Codice Civile

(R.D. 16 marzo 1942, n. 262)

[Aggiornato al 31/08/2021]

Condizioni e forme della dichiarazione di morte presunta

Dispositivo dell'art. 62 Codice Civile

La dichiarazione di morte presunta nei casi indicati dall'articolo 60 può essere domandata quando non si è potuto procedere agli accertamenti richiesti dalla legge per la compilazione dell'atto di morte(1).

Questa dichiarazione è pronunziata con sentenza del tribunale su istanza del pubblico ministero o di alcuna delle persone indicate nei capoversi dell'articolo 50 [726 c.p.c.].

Il tribunale, qualora non ritenga di accogliere l'istanza di dichiarazione di morte presunta, può dichiarare l'assenza dello scomparso [49 e ss. c.c.](2).

Note

(1) Per la compilazione dell'atto di morte, si vedano gli artt. 69 e 72 del più volte citato d.P.R. 3 novembre 2000, n. 396 (Semplificazione dell'ordinamento dello stato civile).
(2) Nel caso di rigetto dell'istanza di dichiarazione di morte presunta (ad esempio per carenza di indizi), gli elementi dedotti ben potranno fondare una dichiarazione di assenza dello scomparso.

Ratio Legis

Con tale norma si conferma come la dichiarazione di morte presunta avvenga all'esito di una valutazione discrezionale da parte del giudice, e sia sussidiaria rispetto ai normali accertamenti della morte accertata (vedasi commento sub art. 58 c.c.).

Spiegazione dell'art. 62 Codice Civile

Quest'articolo coordina i casi di morte presunta indicati nell'art. 60 con le disposizioni di legge sulla formazione degli atti dello stato civile, riaffermando il principio che la dichiarazione di morte presunta, nei casi indicati nell'art. 60, può essere domandata quando non si sia potuto procedere agli accertamenti richiesti dalla legge per la compilazione dell'atto di morte.
Il primo cpv. chiarisce che la morte presunta deve essere dichiarata con sentenza, e specifica che l'istanza per la dichiarazione può essere proposta dal pubblico ministero o da alcuna delle persone indicate nei cpv. dell'art. 50. Ogni ragione di prevalenza fra le diverse persone che sono autorizzate a presentare l'istanza è esclusa. Di guisa che, qualora la domanda sia stata proposta da alcuno ed altri la proponga, si determinerà il rapporto di litispendenza, secondo il principio della prevenzione; e sarà dato agli altri d'intervenire nel giudizio, anche se la domanda sia stata proposta da un parente più lontano o da chi sia meno direttamente interessato.

Relazione al Codice Civile

(Relazione del Ministro Guardasigilli Dino Grandi al Codice Civile del 4 aprile 1942)

78 E' stato raccomandato di coordinare i casi di morte presunta previsti nell'art. 60 del c.c. con le disposizioni sullo stato civile. Ma tale coordinamento risulta già dall'art. 62, che stabilisce che la dichiarazione di morte presunta, nei casi indicati nell'art. 60, può essere domandata quando non sia stato possibile procedere agli accertamenti richiesti dalla legge per la compilazione dell'atto di morte.

Tesi di laurea correlate all'articolo

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.

SEI UN AVVOCATO?
AFFIDA A NOI LE TUE RICERCHE!

Sei un professionista e necessiti di una ricerca giuridica su questo articolo? Un cliente ti ha chiesto un parere su questo argomento o devi redigere un atto riguardante la materia?
Inviaci la tua richiesta e ottieni in tempi brevissimi quanto ti serve per lo svolgimento della tua attività professionale!

Idee regalo per avvocati e cultori del diritto