Brocardi.it - L'avvocato in un click! CHI SIAMO   CONSULENZA LEGALE
Diritto penale -

La Societā Foggiana: un'analisi socio-giuridica di una mafia invisibile

AUTORE:
ANNO ACCADEMICO: 2020
TIPOLOGIA: Tesi di Laurea Magistrale
ATENEO: Universitā degli Studi di Bologna
FACOLTÀ: Giurisprudenza
ABSTRACT
La tesi nasce con l’obiettivo di analizzare un fenomeno criminologico mafioso emerso nel nord della Puglia verso la fine degli anni ’70: la Società Foggiana, un apparato strutturale suddiviso in ‘batterie’, riconosciuta dalla Corte di Cassazione nel 1996 nella sentenza Panunzio come ‘‘un’associazione a delinquere di stampo mafioso’’ – ex art. 416 bis c.p.
La trattazione vuole fornire una conoscenza e una comprensione approfondita di una criminalità organizzata che, sebbene diffusasi nel territorio da molto tempo, sia poco conosciuta e in più occasioni sottovalutata quale realtà criminale profondamente violenta e brutale, diventando una ‘mafia invisibile’ agli occhi dell’intera comunità. La stesura dell’elaborato si volgerà tenendo in considerazione che, accanto ad una analisi certamente giuridica, si debba collocare una analisi sociologica per garantire un quadro chiaro e completo del fenomeno in esame. Per tale ragione, si adopereranno, in aggiunta alle sentenze e normative vigenti, intercettazioni ambientali, interviste rilasciate da esponenti dell’organizzazione criminale – divenuti poi collaboratori di giustizia – e da magistrati del settore, informazioni giornalistiche e molteplici testimonianze di vittime della mafia. Materiale di fondamentale importanza per effettuare un’accurata analisi di una realtà criminale esplicata in parte dalle Corti.

Indice (COMPLETO)Apri

Tesi (ESTRATTO)Apri