Brocardi.it - L'avvocato in un click! CHI SIAMO   CONSULENZA LEGALE
Diritto amministrativo -

Sicurezza urbana e polizia locale

AUTORE:
ANNO ACCADEMICO: 2019
TIPOLOGIA: Tesi di Laurea Magistrale
ATENEO: Universitą degli Studi di Siena
FACOLTÀ: Giurisprudenza
ABSTRACT
La sicurezza costituisce un’esigenza primaria, innegabile ed ineludibile, ed è riconosciuta come il presupposto fondamentale per una serena convivenza civile e per un pieno e prospero sviluppo della persona, nonché del sistema economico. Essa costituisce da sempre il “campo di battaglia” tra chi, da un lato, vuole mostrare il pugno duro nei confronti dei fenomeni che turbano il quieto vivere in comunità e chi, dall'altro, tende ad approcciarsi a tali problematiche attraverso interventi non solo punitivi, ma anche preventivi e di reinserimento sociale. La paura di essere continuamente esposti al rischio di subire menomazioni dell’integrità fisica e patrimoniale - spesso indebitamente accentuata dai "mass-media" e dall'odierno dibattito sociale - ha spinto molte volte il legislatore ad adottare soluzioni d’emergenza non pienamente rispettose dei principi costituzionali e delle libertà individuali, che stridono con le caratteristiche intrinseche delle moderne democrazie occidentali.
L'elaborato mira ad analizzare le tematiche e gli istituti legati alla sicurezza nella maniera più imparziale possibile, senza tener conto delle influenze derivanti dal “bombardamento mediatico” cui siamo continuamente esposti, allo scopo di delineare una nozione di sicurezza il meno evanescente possibile. Analisi che, ovviamente, non può fondarsi su di una semplice opera di consultazione del diritto positivo, ma che deve estendersi necessariamente anche al dato giurisprudenziale: infatti, nella materia in esame il pensiero dei giudici ha avuto negli anni un peso specifico maggiore rispetto a quello assunto dall'operato del legislatore.
L’analisi del tema della sicurezza, per aspirare ad essere completa, deve includere anche la trattazione dei soggetti e delle attività preposte alla sua tutela, ossia dell’attività di Polizia, soprattutto alla luce del processo di “decentramento amministrativo” e di valorizzazione delle autonomie locali che ha interessato il nostro Paese nei decenni successivi all'entrata in vigore della Costituzione. Pertanto, verranno esaminate le diverse nozioni e le diverse tipologie di polizia in un’ottica meno “stato-centrica” e maggiormente calata nei bisogni e nei problemi dei vari contesti locali, mettendo in risalto l’importanza che in materia di sicurezza hanno di recente assunto gli Enti locali. Scopriremo una realtà nuova, nella quale accanto alle istituzioni statali centralizzate troviamo le strutture amministrative locali quali protagoniste attive della difesa dell’ordine pubblico e della sicurezza, e nella quale alle politiche e alle strategie securitarie calate dall'alto si sostituiscono manovre concordate tra più livelli di governo.
Con inevitabile ripensamento complessivo dei rapporti intercorrenti tra gli apparati centrali e le realtà decentrate: dalla valorizzazione del "modulo pattizio", al ripensamento del ruolo e delle funzioni delle polizie locale, sino all'attribuzione di ampissimi poteri in materia di tutela della sicurezza ai Sindaci (precipuamente dopo la modifica dell’art. 54 Testo unico degli enti locali nel 2008), la cui controversa vicenda proietterà i riflettori sull'altro strumento che gli Enti locali possono utilizzare al fine di gestire le vicissitudini in materia di polizia locale: i regolamenti.

Indice (COMPLETO)Apri

Bibliografia (ESTRATTO)Apri

Tesi (ESTRATTO)Apri

Norme di riferimento