Brocardi.it - L'avvocato in un click! CHI SIAMO   CONSULENZA LEGALE
Diritto pubblico comparato -

La nuova Costituzione cubana del 2019: le parole che raccontano il cambiamento di un popolo

AUTORE:
ANNO ACCADEMICO: 2020
TIPOLOGIA: Tesi di Laurea Magistrale
ATENEO: Universitą degli Studi della Campania
FACOLTÀ: Scienze Politiche
ABSTRACT
La tesi cerca di tracciare una linea di continuità nell'esperienza costituzionale cubana nel pre e dopo Castro, nonostante l'enorme cesura che la vittoria dei ribelli nel 1959 provoca sulla storia dell'isola caraibica.
Partendo dalla Carta del 1940 di epoca batistiana, liberale e filostatunitense, si analizzeranno gli istituti e le peculiarità che verranno lasciate intatte o travolte con l'avvento di Fidel Castro.
Passando dalla tappa intermedia della Ley fundamental, si giungerà alla Carta socialista del 1976 e successive modifiche, analizzando le quali si apprezzerà il rapporto molto stretto tra le vicende legislative di Cuba e la storia della Guerra fredda.
L'analisi dei singoli articoli e le differenze con il precedente regime di Fulgencio Batista lasciano comprendere quanto tramite l'analisi delle parole solenni della Costituzione sia possibile interrogare lo stesso popolo cubano e la sua singolarità nel panorama mondiale.
Pertanto anche le vicende del regime castrista saranno oggetto di analisi: costumi, religione, minoranze, persecuzioni, stampa, rapporti con gli Usa e l'Urss e contraddizioni.
La parte centrale della tesi invece si focalizza sullo storico dibattito popolare che ha preceduto e accompagnato la bozza costituzionale del 2018, con l'analisi dell'opinione pubblica e accademica.
Tramite le opinioni espresse nei mesi di "debate" si può apprezzare quanto molte cose siano cambiate a Cuba, a partire dagli stessi cittadini. Infine la tesi si chiude con l'esame del nuovo testo del 2019 e delle enormi novità che apporta: ambiente, identità di genere, nucleare, disabilità e molto altro.
Le parole della Costituzione attuale ci consegnano una Cuba moderna e piena di risorse, ma anche isolata dal contesto globale e arretrata su molti fronti, a partire dai diritti umani. Come si argomenta però a conclusione del lavoro, un possibile percorso per il regime (ormai al tramonto dell'era Castro) è tracciato proprio negli articoli della Magna Carta.

Indice (COMPLETO)Apri

Bibliografia (ESTRATTO)Apri

Tesi (ESTRATTO)Apri

Norme di riferimento

  • Costituzione cubana del 1940 e del 1976
    Ley fundamental del 1959
    Riforme costituzionali del 1992 e 2002
    Anteproyecto del 2018
    Costituzione del 2019