Brocardi.it - L'avvocato in un click! CHI SIAMO   CONSULENZA LEGALE
Diritto pubblico -

Evoluzione delle metodologie di protezione dei luoghi fisici

AUTORE:
ANNO ACCADEMICO: 2017
TIPOLOGIA: Tesi di Specializzazione/Perfezionamento
ATENEO: UniCusano - UniversitÓ degli Studi Niccol˛ Cusano
FACOLTÀ: Security Manager
ABSTRACT
A chi non è capitato di incorrere almeno una volta nella vita nel sentimento angoscioso della paura. Ma che cos’è la paura? Tale vocabolo deriva dal latino pàvere (aver paura), che a sua volta nasce da pàvire, che vuol dire “battere il terreno per livellarlo”. È vero che la paura è uno stato d’animo soggettivo conseguente ad una situazione che ciascuno di noi rileva come stato di pericolo ma è anche vero che può derivare da un ambiente circostante che può incutere non solo paura ma anche insicurezza. Partendo da un’emozione soggettiva si perviene ad un elemento esterno a noi, incontrovertibile, che è la sicurezza. L’obiettivo del presente lavoro è quello di inquadrare più in dettaglio che cosa si debba intendere per “Sicurezza” e la terminologia ad esso associata per poi affrontare quali sono stati nel corso della storia gli strumenti di protezione dello Stato, con particolare riferimento all’intelligence, e l’evoluzione della sicurezza delle città e dei cittadini. Al termine dei cenni storici si giunge alla parte dedicata alle tematiche più attuali come il “Target Hardening” e l’”Hardened Target”. In chiusura, si è voluto dare spazio alla tematica più recente della sicurezza aeroportuale e ad alcune delle problematiche ad essa associate tramite la testimonianza diretta di chi si occupa di Security.

Indice (COMPLETO)Apri

Tesi (ESTRATTO)Apri

Acquista questa tesi
Inserisci il tuo indirizzo email: