Brocardi.it - L'avvocato in un click! CHI SIAMO   CONSULENZA LEGALE
Storia e filosofia del diritto -

Il Consolato del Mare di Messina

AUTORE:
ANNO ACCADEMICO: 2018
TIPOLOGIA: Tesi di Laurea Magistrale
ATENEO: Universitą degli Studi di Bologna
FACOLTÀ: Giurisprudenza
ABSTRACT
Con l’attuale ricerca ho esaminato, e in parte ricostruito, i caratteri del Consolato del Mare di Messina nei secoli che vanno dal 1200 alla seconda metà del 1700, delineando in particolare le varie edizioni dei Capitoli del Consolato e le varie competenze e aspetti principali dell’organo magistratuale, soprattutto nei rapporti di questo con la gestione amministrativa dell’universitas e dei privilegi di cui godette la città dello Stretto a quei tempi. L’indagine è stata condotta su una letteratura invecchiata e poco consistente in quanto le fonti sono andate quasi interamente distrutte, facendo venir meno la speranza di approfondire gli studi e la possibilità di reperire fonti integre e non frammentarie. L’analisi comparata quindi ha trovato come protagonisti soltanto due testi autentici: risalenti uno al 1696 l’altro al 1728. Si analizzeranno poi – e sempre in un’ottica comparata- le principali figure contrattuali utilizzate nella prassi marittima medievale, tra cui spicca senza dubbio il contratto di noleggio, con una particolare attenzione finanche alla ripartizione degli obblighi e dei diritti tra le parti nonché al sistema della responsabilità in caso di danni. Talune figure contrattuali, come emergerà nel corso della trattazione, appariranno del tutto peculiari rispetto all’odierno diritto della navigazione, come nel caso della commenda o del contratto di colonna, molto utilizzato nella pratica medievale ed oggi trasposto nella società in accomandita semplice, rappresentando la prima società di tale tipo a formarsi nel commercio marittimo per poi passare successivamente a quello terrestre.

Indice (COMPLETO)Apri

Bibliografia (ESTRATTO)Apri

Tesi (ESTRATTO)Apri