Brocardi.it - L'avvocato in un click! CHI SIAMO   CONSULENZA LEGALE

Articolo 176 Legge fallimentare

(R.D. 16 marzo 1942, n. 267)

[Aggiornato al 18/04/2019]

Ammissione provvisoria dei crediti contestati

Dispositivo dell'art. 176 Legge fallimentare

Il giudice delegato può ammettere provvisoriamente (1) in tutto o in parte i crediti contestati ai soli fini del voto e del calcolo delle maggioranze, senza che ciò pregiudichi le pronunzie definitive sulla sussistenza dei crediti stessi (2).

I creditori esclusi possono opporsi all'esclusione (3) in sede di omologazione del concordato nel caso in cui la loro ammissione avrebbe avuto influenza sulla formazione delle maggioranze.

Note

(1) Il provvedimento emesso dal giudice delegato sarebbe un decreto (v. art. 164 della l. fall.), non impugnabile in Cassazione ex art. 111, secondo comma, della Costituzione.
(2) Va ricordato che il creditore ha sempre il diritto di far accertare il proprio credito in un giudizio ordinario.
(3) Secondo la dottrina, risulta logico che i creditori possano opporsi anche all'ammissione di un altro creditore - sebbene la norma non citi tale caso -, perché lo scopo sarebbe sempre quello di aver influenzato la formazione delle maggioranze.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli € 29,90

N.B.: una volta effettuato il pagamento sarà possibile inviare documenti o altro materiale relativo al quesito posto; indicazioni sulle modalità dell'invio verranno fornite via email.

SEI UN AVVOCATO?
AFFIDA A NOI LE TUE RICERCHE!

Sei un professionista e necessiti di una ricerca giuridica su questo articolo? Un cliente ti ha chiesto un parere su questo argomento o devi redigere un atto riguardante la materia?
Inviaci la tua richiesta e ottieni in tempi brevissimi quanto ti serve per lo svolgimento della tua attività professionale!