Brocardi.it - L'avvocato in un click! CHI SIAMO   CONSULENZA LEGALE

Articolo 72 bis Legge fallimentare

(R.D. 16 marzo 1942, n. 267)

Contratti relativi ad immobili da costruire

Dispositivo dell'art. 72 bis Legge fallimentare

(1) I contratti di cui all'articolo 5 del decreto legislativo 20 giugno 2005, n. 122 (2) si sciolgono se, prima che il curatore comunichi la scelta tra esecuzione o scioglimento, l'acquirente abbia escusso la fideiussione a garanzia della restituzione di quanto versato al costruttore, dandone altresì comunicazione al curatore. In ogni caso, la fideiussione non può essere escussa dopo che il curatore ha comunicato di voler dare esecuzione al contratto.

Note

(1) Articolo modificato dal d.lgs. 5/2006 e poi così sostituito con d.lgs. 169/2007.
(2) Cioè quelli che hanno ad oggetto i diritti patrimoniali degli acquirenti di immobili da costruire, come dice la rubrica dell'articolo in commento.

Ratio Legis

La norma sancisce, da un lato, che il curatore può decidere se sciogliersi dal contratto, dall'altro che l'acquirente, escutendo la fideiussione, ha lo stesso opposto diritto: il primo che manifesta la sua decisione, vincola anche l'altra parte.

Rel. ill. riforma fall. 2007

(Relazione Illustrativa al decreto legislativo 12 Settembre 2007, n. 169)

4 L’articolo 4 del decreto legislativo, reca disposizioni correttive del Titolo II, Capo III della legge fallimentare.
L’art. 72 bis è stato riformulato sopprimendo la norma sul fallimento del venditore resa superflua dalla regola generale per la quale il contratto traslativo si intende eseguito quando si è verificato l’effetto reale, ed inoltre eliminando la norma sul privilegio del promissorio acquirente in quanto ripetizione della medesima regola già contenuta nell’articolo precedente.
Infine, sono stati eliminati i richiami al concetto di crisi di impresa (come tale comprendente situazioni eterogenee, dal pignoramento immobiliare all’amministrazione straordinaria) in quanto estraneo alla materia dei rapporti pendenti nel fallimento.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli € 29,90

N.B.: una volta effettuato il pagamento sarà possibile inviare documenti o altro materiale relativo al quesito posto; indicazioni sulle modalità dell'invio verranno fornite via email.

SEI UN AVVOCATO?
AFFIDA A NOI LE TUE RICERCHE!

Sei un professionista e necessiti di una ricerca giuridica su questo articolo? Un cliente ti ha chiesto un parere su questo argomento o devi redigere un atto riguardante la materia?
Inviaci la tua richiesta e ottieni in tempi brevissimi quanto ti serve per lo svolgimento della tua attività professionale!