Brocardi.it - L'avvocato in un click! CHI SIAMO   CONSULENZA LEGALE

Dizionario Giuridico

Motivo (contratto)

Che cosa significa "Motivo (contratto)"?

Ragione, scopo che la parte si prefigge nel concludere un contratto. Quando parla di "motivo", il legislatore intende riferirsi alle motivazioni ed interessi personali delle parti, che - di norma - non hanno alcun rilievo giuridico. Ad esempio, è indifferente ai fini della validità del contratto, che il mio scopo sia quello di prendere in locazione un immobile perché penso che otterrò un posto di lavoro in quella città (se poi questo non si verificherà, salvo che tale circostanza fosse stata dedotta in una condizione del contratto, rimarrò comunque vincolato al contratto di locazione sottoscritto).
Motivo del contratto non significa "causa": tale istituto è di tutt'altra natura e costituisce invece un elemento essenziale del negozio.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli € 29,90

N.B.: una volta effettuato il pagamento sarà possibile inviare documenti o altro materiale relativo al quesito posto; indicazioni sulle modalità dell'invio verranno fornite via email.