Brocardi.it - L'avvocato in un click! CHI SIAMO   CONSULENZA LEGALE

Articolo 600 septies 1 Codice Penale 2020

(R.D. 19 ottobre 1930, n. 1398)

[Aggiornato al 30/06/2020]

Circostanza attenuante

Dispositivo dell'art. 600 septies 1 Codice Penale 2020

(1)La pena per i delitti di cui alla presente sezione è diminuita da un terzo fino alla metà nei confronti del concorrente che si adopera per evitare che l'attività delittuosa sia portata a conseguenze ulteriori, ovvero aiuta concretamente l'autorità di polizia o l'autorità giudiziaria nella raccolta di prove decisive per l'individuazione o la cattura dei concorrenti(2).

Note

(1) Tale articolo è stato aggiunto dall'art. 4, della l. 1 ottobre 2012, n. 172.
(2) Tale attenuante risultava già disciplinata dal precedente art. 600 sexies, dal quale si discosta per il ridimensionamento dello spettro di condotte rilevanti, tra cui non viene richiamata la mera collaborazione investigativa.

Ratio Legis

Tale disposizione è stata inserita al fine di adeguare la normativa italiana agli impegni presi in sede di adozione della Convenzione di Lanzarotte, contro lo sfruttamento e l'abuso sessuale dei minori.

Spiegazione dell'art. 600 septies 1 Codice Penale 2020

L'articolo in esame, al fine di diminuire le conseguenze lesive dei delitti di pornografia minorile, prevede una specifica circostanza attenuante, qualora il colpevole si ravveda in maniera operosa, evitando che l'attività delittuosa sia portata a conseguenze ulteriori, ovvero aiuti attivamente e concretamente l'autorità giudiziaria all'identificazione dei colpevoli ed alla loro cattura.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.

Testi per approfondire questo articolo

  • Aspetti metodologici, giuridici e tecnici nel trattamento di reperti informatici nei casi di pedopornografia

    Editore: Aracne
    Collana: Informatica giuridica
    Pagine: 172
    Data di pubblicazione: ottobre 2018
    Prezzo: 13 €
    L'opera è rivolta a giuristi e informatici che operano nell'ambito della ricerca e in indagini e processi relative al reato di detenzione e divulgazione di materiale pedopornografico, laddove si rende necessario esaminare i sistemi informatici coinvolti al fine di determinare l'effettivo grado di consapevolezza della condotta: si affronta l'esame dei file di log di eMule, uno dei principali strumenti per lo scambio di materiale pedopornografico sulle reti peer-to-peer e si propone un... (continua)