Brocardi.it - L'avvocato in un click! CHI SIAMO   CONSULENZA LEGALE

Articolo 574 bis Codice penale

(R.D. 19 ottobre 1930, n. 1398)

Sottrazione e trattenimento di minore all'estero

Dispositivo dell'art. 574 bis Codice penale

Salvo che il fatto costituisca più grave reato, chiunque sottrae un minore al genitore esercente la responsabilità genitoriale o al tutore, conducendolo o trattenendolo all'estero contro la volontà del medesimo genitore o tutore, impedendo in tutto o in parte allo stesso l'esercizio della responsabilità genitoriale, è punito con la reclusione da uno a quattro anni.

Se il fatto di cui al primo comma è commesso nei confronti di un minore che abbia compiuto gli anni quattordici e con il suo consenso, si applica la pena della reclusione da sei mesi a tre anni.

Se i fatti di cui al primo e secondo comma sono commessi da un genitore in danno del figlio minore, la condanna comporta la sospensione dall'esercizio della responsabilità genitoriale.

Spiegazione dell'art. 574 bis Codice penale

Trattasi di norma destinata ad operare una tutela più specifica ai fenomeni di sottrazione di minore, delitto sempre più frequente, data la crescita del numero di famiglie multi-etniche.

Il delitto è integrato da condotte di abductio o di trattenimento del minore al di fuori del territorio dello Stato, con conseguente impedimento dell'esercizio della responsabilità genitoriale da parte del soggetto legittimato.

Trattasi di reato comune, commissibile pertanto non solamente dall'atro esercente la potestà genitoriale, ma da chiunque, estendendosi dunque la tutela penale.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli € 29,90

N.B.: una volta effettuato il pagamento sarà possibile inviare documenti o altro materiale relativo al quesito posto; indicazioni sulle modalità dell'invio verranno fornite via email.

Testi per approfondire questo articolo