Brocardi.it - L'avvocato in un click! CHI SIAMO   CONSULENZA LEGALE

Articolo 350 Codice penale

(R.D. 19 ottobre 1930, n. 1398)

Agevolazione colposa

Dispositivo dell'art. 350 Codice penale

Se la violazione dei sigilli è resa possibile, o comunque agevolata, per colpa [43] di chi ha in custodia la cosa (1), questi è punito con la sanzione amministrativa pecuniaria da centocinquantaquattro euro a novecentoventinove euro.

Note

(1) Si differenzia dalla fattispecie di violazione dei sigilli di cui al comma secondo dell'art. 349, sia sotto il profilo dell'elemento materiale, in quanto presuppone che il fatto tipico sia stato commesso da un altro soggetto, la cui verificazione sia stata resa possibile o agevolata dalla condotta omissiva o attivi del custode, sia sotto il profilo dell'elemento psicologico per l'imputazione a titolo di colpa.

Ratio Legis

La norma tutela l'esigenza di mantenere l'integrità delle cose sottoposte a vincolo dall'Autorità pubblica, impedendo manomissioni non autorizzate.

Spiegazione dell'art. 350 Codice penale

La presente norma si differenzia da quella di cui al precedente articolo (art. 349) per via del differente elemento psicologico.

Perciò, mentre la prima si caratterizza per la condotta del custode dolosamente diretta a porre in essere la violazione, la fattispecie in esame è caratterizzata dalla violazione di sigilli resa possibile dalla negligenza, imprudenza o imperizia del custode.

Massime relative all'art. 350 Codice penale

Cass. pen. n. 14665/1990

Ai fini della configurabilità del reato di agevolazione colposa di violazione dei sigilli apposti ad edificazione edilizia abusiva è irrilevante la mancanza della proprietà della res nel custode autore della violazione se manca la dimostrazione che la violazione non è stata perpetrata con consapevole adesione al programma di edificazione abusiva del proprietario, ma solo resa probabile, o comunque agevolata, per colpa del custode.

Cass. pen. n. 6246/1984

Il reato di violazione di sigilli punito dall'art. 349 c.p. si distingue dall'ipotesi di agevolazione colposa di cui all'art. 350 per l'elemento psicologico, poiché quest'ultima norma comprende tutte le ipotesi di trascuratezza e negligenza imputabile al custode, mentre l'ipotesi di cui all'art. 349 c.p. si caratterizza per la condotta del custode dolosamente diretta a porre in essere la violazione.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli € 29,90

N.B.: una volta effettuato il pagamento sarà possibile inviare documenti o altro materiale relativo al quesito posto; indicazioni sulle modalità dell'invio verranno fornite via email.

Testi per approfondire questo articolo

  • Il nuovo precontenzioso ANAC II edizione
    Dopo le modifiche di cui al D.L. 24 aprile 2017, n. 50, come modificato dalla legge di conversione, 21 giugno 2017, n. 96

    Autore: Marco Lipari
    Pagine: 436
    Data di pubblicazione: settembre 2017
    Prezzo: 45,00 -5% 42,75 €
    Categorie: Corruzione

    L’opera

    - è aggiornatissima al D.L.24 aprile 2017, n. 50, come modificato dalla legge di conversione, 21 giugno 2017, n. 96

    - ricostruisce le linee essenziali del precontenzioso

    - affronta i diversi aspetti problematici dei nuovi istituti previsti dall’art. 211

    - fornisce le necessarie indicazioni operative

    - esamina in modo puntuale il procedimento diretto all’emanazione di un parere vincolante, previsto dall’art. 211,... (continua)