Brocardi.it - L'avvocato in un click! CHI SIAMO   CONSULENZA LEGALE

Articolo 647 Codice di procedura penale

(D.P.R. 22 settembre 1988, n. 477)

Risarcimento del danno e riparazione

Dispositivo dell'art. 647 Codice di procedura penale

1. Nel caso previsto dall'articolo 630 comma 1 lettera d) (1), lo Stato, se ha corrisposto la riparazione, si surroga [1203], fino alla concorrenza della somma pagata, nel diritto al risarcimento dei danni contro il responsabile.

Note

(1) Si tratta dell'ipotesi in cui è stato dimostrato che la condanna venne pronunciata in conseguenza di falsità in atti o in giudizio, quali ad esempio falsità di documenti, calunnia, falsa testimonianza, falsa perizia o interpretazione, frode processuale e patrocino infedele, o di un altro fatto previsto dalla legge come reato.

Ratio Legis

L'esborso per riparazione del danno da parte dello Stato comporta per questo, quale normale conseguenza, l'assunzione di una posizione attiva diretta a rivalersi per quanto corrisposto.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli € 29,90

N.B.: una volta effettuato il pagamento sarà possibile inviare documenti o altro materiale relativo al quesito posto; indicazioni sulle modalità dell'invio verranno fornite via email.

Testi per approfondire questo articolo

  • Appello, ricorso per cassazione e revisione

    Autore: Aprile Ercole
    Editore: Giuffrè
    Collana: Pratica giuridica. II serie
    Data di pubblicazione: marzo 2013
    Prezzo: 58,00 -5% 55,10 €

    Il volume illustra dapprima le disposizioni generali sulle impugnazioni, soffermandosi sui provvedimenti impugnabili, i soggetti legittimati, l'interesse ad impugnare e l'inammissibilità dell'impugnazione, per poi analizzare nello specifico il ricorso per cassazione, l'appello e la revisione, mettendo in luce i più importanti orientamenti giurisprudenziali e la recente dottrina.

    (continua)