Brocardi.it - L'avvocato in un click! CHI SIAMO   CONSULENZA LEGALE

Articolo 607 Codice di procedura civile

(R.D. 28 ottobre 1940, n. 1443)

[Aggiornato al 29/02/2020]

Cose pignorate

Dispositivo dell'art. 607 Codice di procedura civile

Se le cose da consegnare sono pignorate, la consegna non può aver luogo (1), e la parte istante (2) (3) deve fare valere le sue ragioni mediante opposizione a norma degli articoli 619 e seguenti.

Note

(1) In relazione alla norma in esame si segnala la mancanza di unanimità di veduta in dottrina, poichè secondo una prima tesi, l'esecuzione per consegna che ha ad oggetto un bene pignorato deve sempre arrestarsi e il creditore procedente potrà far valere le sue ragioni con l'opposizione di cui all'art. 619 del c.p.c.. Secondo altra tesi invece, l'esecuzione potrebbe proseguire se non pregiudica i diritti dei creditori in quanto avrebbe la funzione di prevenire il conflitto tra la responsabilità patrimoniale del debitore e la consegna. Questo di norma accade nel caso in cui il pignoramento sia stato attuato presso il terzo detentore dei beni di proprietà dell'esecutato e questi abbia chiesto al primo la riconsegna dei beni pignorati, ipotesi in cui la consegna non provoca la fuoriuscita dei beni dal patrimonio del debitore esecutato.
(2) L'articolo in esame si applica nel caso in cui la parte istante sia un terzo che invochi l'invalidità del pignoramento avente ad oggetto cose di sua appartenenza anziché del debitore esecutato. In tal caso, il terzo ha l'onere di provare l'anteriorità del titolo, in base al quale egli pretende la consegna dei beni, e quindi la sua opponibilità al pignoramento.
(3) In merito all'applicabilità della norma in esame alle ipotesi di sequestro, conservativo o giudiziario, in dottrina si riscontrano due tesi. Secondo la prima il sequestro, di qualsiasi tipologia, non sarebbe di ostacolo alla consegna in nessun caso. Secondo un'altra tesi invece, la procedura esecutiva dovrebbe arrestarsi in presenza di una misura conservativa.

Ratio Legis

Lo scopo della norma è quello di evitare che la consegna incida sulla situazione di fatto e di diritto creata dalla custodia sorta da un precedente pignoramento, pregiudicando la garanzia generica di cui all'art. 2740 del c.c..

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli € 29,90

N.B.: una volta effettuato il pagamento sarà possibile inviare documenti o altro materiale relativo al quesito posto; indicazioni sulle modalità dell'invio verranno fornite via email.

SEI UN AVVOCATO?
AFFIDA A NOI LE TUE RICERCHE!

Sei un professionista e necessiti di una ricerca giuridica su questo articolo? Un cliente ti ha chiesto un parere su questo argomento o devi redigere un atto riguardante la materia?
Inviaci la tua richiesta e ottieni in tempi brevissimi quanto ti serve per lo svolgimento della tua attività professionale!

Testi per approfondire questo articolo

  • Formulario annotato dell'esecuzione 2016. Con CD-ROM

    Collana: I formulari
    Data di pubblicazione: marzo 2016
    Prezzo: 55 €

    II formulario propone i modelli di atto che gli avvocati, professionisti delegati, ufficiali giudiziari e giudici devono utilizzare quando si approcciano al processo di esecuzione, dai più temuto per l'estremo tecnicismo della materia. Le numerose annotazioni che corredano le formule - aggiornate alla più recente giurisprudenza di merito e di legittimità e agli ultimissimi interventi di riforma (si veda il D.L. 83/2015, conv. in L. 132/2015 che ha innovato le... (continua)