Brocardi.it - L'avvocato in un click! CHI SIAMO   CONSULENZA LEGALE

Articolo 765 Codice civile

(R.D. 16 marzo 1942, n.262)

Vendita del diritto ereditario fatta al coerede

Dispositivo dell'art. 765 Codice civile

L'azione di rescissione non è ammessa [764 c.c.] contro la vendita del diritto ereditario (1) [477, 1542 ss. c.c.] fatta senza frode (2) [1344 c.c.] a uno dei coeredi, a suo rischio e pericolo, da parte degli altri coeredi o di uno di essi.

Note

(1) Ci si riferisce alla vendita di una quota di eredità (v. art. 1542 del c.c.).
(2) Si ha frode quando il solo coerede alienante è a conoscenza della consistenza della quota trasferita. Diversamente, nel caso in cui entrambi i contraenti siano a conoscenza dell'esatto valore della quota, la vendita non potrebbe più definirsi aleatoria.

Ratio Legis

La vendita di eredità è normalmente un contratto aleatorio, ossia un contratto in relazione al quale la parte si assume il rischio circa la consistenza della prestazione. Tale caratteristica lo rende incompatibile con il rimedio della rescissione.

Relazione al Codice Civile

(Relazione del Ministro Guardasigilli Dino Grandi al Codice Civile del 4 aprile 1942)

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli € 29,90

N.B.: una volta effettuato il pagamento sarà possibile inviare documenti o altro materiale relativo al quesito posto; indicazioni sulle modalità dell'invio verranno fornite via email.

SEI UN AVVOCATO?
AFFIDA A NOI LE TUE RICERCHE!

Sei un professionista e necessiti di una ricerca giuridica su questo articolo? Un cliente ti ha chiesto un parere su questo argomento o devi redigere un atto riguardante la materia?
Inviaci la tua richiesta e ottieni in tempi brevissimi quanto ti serve per lo svolgimento della tua attività professionale!

Testi per approfondire questo articolo

  • I negozi equiparati alla divisione

    Editore: Giuffrè
    Collana: Univ. Macerata-Fac. giuridica
    Data di pubblicazione: ottobre 2013
    Prezzo: 25,00 -10% 22,50 €

    Lo studio offre una trattazione completa degli atti equiparati alla divisione di cui all'art. 764 c.c. Individuati i tipi negoziali idonei all'equiparazione, l'indagine traccia innanzitutto la distinzione tra divisione naturale e negozi equiparati, senza discostarsi dalla prospettiva tradizionale che ravvisa nello scioglimento della comunione e nell'apporzionamento le costanti di ogni fenomeno divisorio; si sofferma, poi, sulla natura del negozio equiparato, al fine di ricostruirne il... (continua)