Brocardi.it - L'avvocato in un click! CHI SIAMO   CONSULENZA LEGALE

Articolo 1630 Codice civile

(R.D. 16 marzo 1942, n. 262)

Affitto senza determinazione di tempo

Dispositivo dell'art. 1630 Codice civile

(1) L'affitto a tempo indeterminato di un fondo soggetto a rotazione di colture si reputa stipulato per il tempo necessario affinché l'affittuario possa svolgere e portare a compimento il normale ciclo di avvicendamento delle colture praticate nel fondo.

Se il fondo non è soggetto ad avvicendamento di colture, l'affitto si reputa fatto per il tempo necessario alla raccolta dei frutti.

L'affitto non cessa se prima della scadenza una delle parti non ha dato disdetta con preavviso di sei mesi.

Sono salve le diverse disposizioni delle norme corporative (2).

Note

(1) La disciplina di tale articolo deve ritenersi implicitamente abrogata dalla legislazione speciale (si vedano gli articoli 4 e 22, l. 3 maggio 1982, n. 203; l'art. 1, l. 22 luglio 1966, n. 606, come modificato dall'art. 17, l. 11 febbraio 1971, n. 11).
(2) Tale ultimo comma deve ritenersi abrogato ai sensi del d.lgs.lgt. 23 novembre 1944, n. 369 e del R.D.L. 9 agosto 1943, n. 721 che hanno soppresso l'ordinamento corporativo.

Ratio Legis

Anche tale norma (v. 1629 c.c.) è stata introdotta tenendo in considerazione la durata dei cicli produttivi dei fondi rustici.

Relazione al Libro delle Obbligazioni

(Relazione del Guardasigilli al Progetto Ministeriale - Libro delle Obbligazioni 1941)

431 L'articolo 473 riprende il principio già applicato nell'articolo 1622 cod. civ. (463 progetto della Commissione reale) per cui l'affitto di un fondo rustico senza determinazione di tempo si reputa fatto per il tempo che è necessario affinché l'affittuario raccolga tutti i frutti del fondo locato.
Ma esso non ha riassorbito il capoverso dell'articolo 1622 suddetto, nel quale si faceva una eccezione al detto principio per il caso di affitto di terreni coltivati. Questo capoverso, riferendosi all'ipotesi in cui il terreno si è diviso in porzioni coltivabili alternativamente, considera la locazione come fatto per tanti anni quante sono le porzioni; ma in realtà esso parte dell'inesatto presupposto che tutti i fondi del nostro paese sono soggetti ad un avvicendamento di colture che si esaurisce a giro di più anni . Invece la situazione agraria di alcune nostre regioni alle volte comporta anche che, per le compensazioni di oneri ed i vantaggi dati da particolari sistemi di rotazione, il conduttore ricavi dal fondo un reddito utile nel periodo di un solo anno.
Ho lasciato salve le diverse disposizioni della norma collettiva degli usi locali in modo da tenere la disciplina della materia su un terreno più aderente alla realtà, il che non sarebbe possibile dire sotto l'impero dell'articolo 1622 cod. civ.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli € 29,90

N.B.: una volta effettuato il pagamento sarà possibile inviare documenti o altro materiale relativo al quesito posto; indicazioni sulle modalità dell'invio verranno fornite via email.

SEI UN AVVOCATO?
AFFIDA A NOI LE TUE RICERCHE!

Sei un professionista e necessiti di una ricerca giuridica su questo articolo? Un cliente ti ha chiesto un parere su questo argomento o devi redigere un atto riguardante la materia?
Inviaci la tua richiesta e ottieni in tempi brevissimi quanto ti serve per lo svolgimento della tua attività professionale!

Testi per approfondire questo articolo