Brocardi.it - L'avvocato in un click! CHI SIAMO   CONSULENZA LEGALE

Articolo 26 Codice civile

(R.D. 16 marzo 1942, n. 262)

Coordinamento di attività e unificazione di amministrazione

Dispositivo dell'art. 26 Codice civile

L'autorità governativa può disporre il coordinamento dell'attività di più fondazioni ovvero l'unificazione della loro amministrazione, rispettando, per quanto è possibile, la volontà del fondatore [28, co. 3].

Spiegazione dell'art. 26 Codice civile

Generalmente, il legislatore tende ad evitare l'intromissione nella gestione amministrativa delle fondazioni, mirando invece al rispetto della volontà del fondatore. Viene però concesso il potere di coordinamento (gestorio) ed unificazione (amministrativo-patrimoniale) all'autorità governativa competente, per ragioni di economia dei mezzi adoperati tra fondazioni aventi medesime finalità, pur tendenzialmente evitando stravolgimenti nell'oggetto statutario o nell'atto di fondazione.

Relazione al Codice Civile

(Relazione del Ministro Guardasigilli Dino Grandi al Codice Civile del 4 aprile 1942)

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli € 29,90

N.B.: una volta effettuato il pagamento sarà possibile inviare documenti o altro materiale relativo al quesito posto; indicazioni sulle modalità dell'invio verranno fornite via email.

SEI UN AVVOCATO?
AFFIDA A NOI LE TUE RICERCHE!

Sei un professionista e necessiti di una ricerca giuridica su questo articolo? Un cliente ti ha chiesto un parere su questo argomento o devi redigere un atto riguardante la materia?
Inviaci la tua richiesta e ottieni in tempi brevissimi quanto ti serve per lo svolgimento della tua attività professionale!

Testi per approfondire questo articolo

  • I soggetti. Gli enti non commerciali

    Collana: Trattato dir. civ. Cons. naz. notariato
    Pagine: 160
    Data di pubblicazione: luglio 2012
    Prezzo: 24 €

    Il volume traccia un quadro della figura dell'ente collettivo non commerciale, come delineata dalle disposizioni del codice civile, dalle novelle ad esso apportate e dalle leggi speciali. Si ripercorrono i temi della soggettività e della personalità giuridica, della struttura organizzativa caratterizzanti i diversi tipi di enti rinvenienti dalle leggi e dalla prassi, si esaminano i profili della responsabilità gestoria. Con specifico riferimento alle associazioni si... (continua)

  • Il trasferimento delle aspettative. Contributo allo studio delle situazioni soggettive attive

    Collana: Univ. Napoli
    Pagine: 398
    Data di pubblicazione: dicembre 1995
    Prezzo: 30,99 €
    L'opera, in tre capitoli, è volta alla riconsiderazione dei profili delle tradizionali figure di qualificazione delle situazioni soggettive attive in diritto privato. Mediante l'analisi di fattispecie, legali e convenzionali, anche innominate, si giunge alla identificazione della situazione di aspettativa tutelata, esaminandone i possibili diversi atteggiamenti formali e, nell'ultimo capitolo, i profili di trasferibilità. (continua)
  • Partecipazione e attività. Contributo allo studio delle associazioni

    Collana: Univ. Camerino
    Pagine: 272
    Data di pubblicazione: agosto 2012
    Prezzo: 30 €

    L'interazione tra associazioni e mercato ha indotto a rinvenire nei modelli organizzativi commerciali soluzioni mutuabili per le organizzazioni senza scopo di lucro. Tale orientamento è supportato dalla convinzione che quest'ultime rappresentano una valida alternativa agli enti del Libro V del codice civile per l'esercizio dell'impresa. Le soluzioni offerte in materia non sempre paiono adeguate e coerenti, sollecitando una ristrutturazione del settore. Prima di invocare ulteriori... (continua)

  • Il fenomeno associativo nel diritto italiano e comparato

    Autore: Russo Andrea
    Collana: Univ. Napoli
    Pagine: 240
    Data di pubblicazione: luglio 2010
    Prezzo: 24 €

    Il fenomeno associativo è presente da sempre in settori particolarmente sensibili della vita sociale, come in quelli della sanità, dell'ambiente, del culto e della beneficenza. Nell'era della globalizzazione e della regolamentazione sovranazionale, le nuove e distinte forme che tale fenomeno ha assunto richiedono una riflessione sulle tipologie proprietarie che incidono sui beni delle associazioni e il relativo vincolo di scopo. La legislazione dei vari Paesi è... (continua)