Brocardi.it - L'avvocato in un click! CHI SIAMO   CONSULENZA LEGALE

Brocardo

Plagium

Traduzione

Plagio, rapimento

Spiegazione

Nel diritto penale italiano, il codice Rocco prevedeva il reato di plagio, inteso come riduzione di una persona allo stato di completo assoggettamento ad un'altra. La corte costituzionale, con sentenza n. 96 del 1981, ha dichiarato illegittimo ed escluso dall'ordinamento l'articolo relativo al plagio, perché di contenuto vago e indeterminato, e quindi contrastante con il principio di tassatività. Nel diritto romano repubblicano, invece, il reato di plagio aveva un'altra natura: esso consisteva nel sequestro di persona, inteso come rapimento o riduzione in servitù un altro soggetto, libero o schiavo. Tale reato era originariamente punito con pene pecuniarie, e solo in età tardo-imperiale, per i casi più gravi, fu prevista la pena di morte. Nel diritto italiano, il sequestro di persona è punito come reato autonomo sotto la sezione dei delitti contro la libertà personale.

Tag associati

Articoli collegati

Testi per approfondire "Plagio, rapimento"


→ Altri libri su Plagio, rapimento ←