Art. precedente Art. successivo

Articolo 2912

Codice Civile

Estensione del pignoramento

← Art. precedente Art. successivo →

Dispositivo dell'art. 2912 Codice Civile

Il pignoramento [c.p.c. 491, 513] comprende gli accessori, le pertinenze [818] e i fruttidella cosa pignorata [2865] (1).

Note

(1) L'effetto dell'estensione non è una conseguenza del pignoramento, ma un effetto connesso alla natura del bene che deve essere assoggettato all'esecuzione nella sua complessità.


Sentenze relative a questo articolo

Cass. n. 4378/2012

In tema di esecuzione forzata, gli arredi e le suppellettili di un immobile non costituiscono di norma pertinenze dello stesso e non sono, perciò, ricompresi nel pignoramento di quest'ultimo.

Cass. n. 8298/2011

In tema di esecuzione, quando sia auto­rizzata l'occupazione dell'immobile pignorato da parte di uno solo dei comproprietari senza il consenso degli altri, il regolamento dei rapporti tra i comproprietari resta estraneo alla procedu­ra esecutiva; ne consegue che il pignoramento dell'immobile in comproprietà non determina l'estensione del vincolo, ai sensi dell'art. 2912 c.c.. anche sull'indennità di occupazione dovuta dal comproprietario occupante nei confronti de­gli altri, poiché detta indennità non può essere considerata un frutto dell'immobile pignorato, essendo, invece, un indennizzo finalizzato a pe­requare la posizione del comproprietario escluso dal godimento del bene stesso.

Cass. n. 3359/2011

In tema di pignoramento immobiliare, la corte che sia legata alla "res" principale da un vincolo di pertinenzialità desumibile dalla fun­zione esclusivamente servente l'immobile oggetto di espropriazione costituisce con questo una "unicum" inscindibile, sicchè deve ritenersi com­presa nell'atto di pignoramento anche in assenza di una sua specifica menzione. (Principio espres­so ai sensi dell'art. 360 bis, n. 1, c.p.c.).

Cass. n. 267/2011

Tra i frutti e le rendite dell'immobile pi­gnorato, cui il pignoramento si estende ai sensi dell'art. 2912 c.c., rientrano non solo i canoni di locazione, ma anche il risarcimento del danno dovuto dal conduttore per la ritardata riconse­gna dell'immobile.

Cass. n. 14863/2000

L'identificazione del bene pignorato, in base agli elementi obiettivi contenuti negli atti della procedura espropriativa, non esclude l'applicabi­lità dell'art. 2912 c.c., in virtù del quale il pignora­mento comprende gli accessori, le pertinenze ed i frutti della cosa pignorata, qualora la descrizione del bene stesso non contenga elementi tali da far ritenere che, in sede di vendita, si sia inteso escludere la suddetta estensione. Pertanto, anche il terreno che circonda un edificio pignorato, an­corché non esplicitamente indicato, in concrete circostanze può essere considerato come una cosa unica con lo stesso bene pignorato, al pari delle costruzioni che siano in rapporto di accessorietà o di pertinenza con il bene principale sottoposto ad esecuzione.

risolvi il tuo problema!

Scrivi alla nostra redazione giuridica!

Attenzione: prenderemo in esame SOLO richieste scritte in italiano corretto, con adeguata punteggiatura, riferite a quesiti e/o problematiche di natura giuridica. Non promettiamo di poter rispondere a tutti. Il servizio offerto è del tutto gratuito e senza alcun scopo di lucro. Chi avesse urgenza di ricevere risposta dovrà specificare che desidera il servizio a pagamento (per tutti i quesiti il costo è di 24,51 € + IVA per un totale di 29,90 €).
(leggi l'informativa)