Brocardi.it, il sito dedicato al latino dei giuristi... e molto altro CHI SIAMO   PRIVACY

Brocardo del giorno

Feci, sed iure feci

Consulenza legale online

Brocardi.it, nato nell'anno 2003, è tra i quattro siti giuridici italiani più visitati della rete. Sono oltre 40.000 le persone che quotidianamente lo consultano per trovare risposta ai loro dubbi legali, per studio, o per lavoro. Nel 2012 la redazione ha avviato un'attività di consulenza legale online. Chiunque necessiti di un parere legale può inviare il proprio quesito e ricevere una consulenza legale completa nei giro di cinque giorni lavorativi, al prezzo di 29,90 Euro, il più basso della rete. Il servizio è attivo per tutte le materie afferenti il diritto civile, ed in particolare, a solo scopo esemplificativo: eredità, problemi condominiali, distanze tra edifici, servitù, locazioni, appalti, usucapione, problemi societari, liti con professionisti (avvocati, commercialisti, consulenti vari), questioni relative alla procedura civile (esecuzioni, pignoramenti, sfratti, notifiche, termini, decadenze, nullità, appellabilità, revocazioni, etc.), donazioni, contratti di agenzia, amministrazione di sostegno, fondo patrimoniale, separazione e divorzio, alimenti, assegnazione della casa familiare, fallimenti, assicurazioni, marchi, brevetti.

Miglior prezzo del web
Alta reputazione del sito
Alto tasso di soddisfazione clienti

Alcuni quesiti giuridici risolti

  • 27/06/2015 Friuli-Venezia
    Marcello chiede

    Quesito penale. Dopo la sentenza 2007 del magistrato della Corte dei Conti inerente ad una causa di servizio ho sentito una mia collega di lavoro affermare di essersi messa in contatto con il capo dell'ufficio del personale della questura che si occupa della mia... (continua a leggere)

    Consulenza giuridica i 30/06/2015

    Nel caso di specie si possono ipotizzare diverse fattispecie delittuose. Il reato di diffamazione ( art. 595 del c.p. ) scatta quando un soggetto, comunicando con più persone, offende la reputazione di un terzo assente. Se l’offesa riguarda l'onore o il... (continua a leggere)


  • 25/06/2015 Puglia
    Francesco B. chiede

    Ho fatto personalmente ricorso al Presidente della Repubblica, su un diniego di permesso di costruire intervenuto dopo circa 10 mesi del formatosi silenzio assenso, l'avvocato del Comune esercita il diritto del art. 48 comma 1 del copd. proc. amm. ex art. 10 del... (continua a leggere)

    Consulenza giuridica i 30/06/2015

    a. Il ricorso già presentato sarà riproposto - nella sostanza - nell'atto di costituzione innanzi al T.A.R. Il Consiglio di Stato ha affermato che la notificazione dell’atto di opposizione rende il ricorso straordinario non più... (continua a leggere)


  • 25/06/2015 Veneto
    Anna S. chiede

    Posseggo una mansarda con relativo posto auto in una rimessa comune e il condomino che possiede quello attiguo al mio da tre anni ha installato nel suo posto auto che sembra essere di proprietà, sulla linea di confine un mobile (circa mt. 1,50x0,30x2,00) che... (continua a leggere)

    Consulenza giuridica i 30/06/2015

    Ai sensi dell'art. 1130 , primo comma n. 2, c.c., l' amministratore deve disciplinare l'uso delle cose comuni e la fruizione dei servizi nell'interesse comune, in modo che ne sia assicurato il miglior godimento a ciascuno dei condomini . La norma... (continua a leggere)


  • 24/06/2015 Piemonte
    Andrea B. chiede

    Buongiorno, mi sono dimesso pochi giorni fa dalle dipendenze di un'azienda farmaceutica per la quale ho prestato servizio nove anni, come operatore di manutenzione. Negli anni ho preso un solo livello (da e3 sono passato e2) mentre due miei colleghi aventi... (continua a leggere)

    Consulenza giuridica i 30/06/2015

    Il ccnl di riferimento dovrebbe essere quello Chimico-Farmaceutico. La categoria E comprende i lavoratori impiegati, qualifiche speciali e operai cui sono assegnate posizioni di lavoro che richiedono: - conoscenze professionali specifiche accompagnate da... (continua a leggere)


  • 24/06/2015 Campania
    RAFFAELE U. chiede

    art.892 cc.le distanze anzidette non si devono osservare se sul confine esiste un muro divisorio proprio o comune, purche' le piante non superino il muro. Vengo alla domanda, nel mio caso ho una siepe non a distanza legale, vicino a un muro non mio, ma di... (continua a leggere)

    Consulenza giuridica i 29/06/2015

    Il dato letterale della norma è assolutamente chiaro: affinché non operi l'obbligo di tenere le piante alla distanza legale , il muro divisorio deve essere proprio o comune : per "proprio" si intende il muro di proprietà di... (continua a leggere)


  • 23/06/2015 Campania
    Carmine V. chiede

    Dal mese di aprile 1987 risiedo, con la mia famiglia, in un appartamento esercitandone il possesso pubblico, pacifico ed ininterrotto. Tale appartamento era nelle disponibilità di un costruttore (Tizio) in forza di una scrittura privata del 1986, con la quale... (continua a leggere)

    Consulenza giuridica i 29/06/2015

    La condotta descritta e mantenuta dal 1987 fino al 2009 sembra apparentemente rivestire i presupposti richiesti dalla legge per l' usucapione ventennale di immobili. Il comportamento dell'occupante dell'appartamento è stato in effetti... (continua a leggere)


Vedi tutti
accettazione adempimento annullabilità beni condizione contratti tipici contratto in generale diritti reali diritti reali di garanzia diritto in generale diritto penale diritto pubblico diritto romano dolo donazione famiglia interpretazione interpretazione della legge legato massime matrimonio mezzi probatori modi di dire obbligazioni onere della prova parti contrattuali parti processuali patologia del negozio possesso processo civile processo di cognizione processo penale proprietà responsabilità civile servitù successione ereditaria successione testamentaria termini polivalenti tutela degli incapaci vendita