Brocardi.it - L'avvocato in un click! CHI SIAMO   CONSULENZA LEGALE
Diritto dell'unione europea -

La tutela del “diritto all'abitare” degli stranieri: Italia e Francia a confronto.

AUTORE:
ANNO ACCADEMICO: 2019
TIPOLOGIA: Tesi di Laurea Magistrale
ATENEO: Università degli Studi di Bologna
FACOLTÀ: Giurisprudenza
ABSTRACT
Il diritto all’abitazione occupa un ruolo fondamentale ai fini dello sviluppo della persona e, soprattutto, una condizione necessaria per la tutela della dignità umana. Sarà questo l'assunto che guiderà la comparazione tra gli ordinamenti di Italia e Francia. Dalla disamina della disciplina interna degli Stati scelti sarà possibile evincere come le politiche in materia migratoria, e la storia, continuino a influenzare la fruizione dei diritti sociali da parte dei Third national country (cittadini stranieri). Sul piano sovranazionale, la non vincolatività di molti strumenti europei e la tutela della sovranità statale in materia di immigrazione e diritti sociali limitano di molto il raggio d'azione dell'UE e l'efficacia dei suoi interventi.

Indice (COMPLETO)Apri

Bibliografia (ESTRATTO)Apri

Tesi (ESTRATTO)Apri

Norme di riferimento

  • Testo unico sull'immigrazione
  • Direttive europee: 90/365/CEE; 90/366/CEE; 2003/86/CE; 2003/9/CE; 2004/38/CE; 2004/83/CE; 2005/85/CE; 2011/95/UE; 2011/98/UE; 2013/32/UE; 2013/33UE.
    Legge n. 6972/1890
    Legge n. 254/1903
    Piano Fanfani, L. n. 43/1949
    Legge n. 408/1949
    Legge n. 60/1963
    Legge n. 39/1990
    D. lgs. n. 502/1992
    D.lgs. n. 517/1993
    Decreto-Legge n. 489/1995
    Legge n. 40/1998 in conversione del D.lgs. 286/1998
    Legge n. 3/2001

Parole chiave