Brocardi.it - L'avvocato in un click! CHI SIAMO   CONSULENZA LEGALE

Questioni controverse in tema di contratto d'agenzia

AUTORE:
ANNO ACCADEMICO: 2018
TIPOLOGIA: Tesi di Laurea Magistrale
ATENEO: Universitą degli Studi di Bologna
FACOLTÀ: Giurisprudenza
ABSTRACT
Il contratto di agenzia è una tipologia contrattuale con la quale una parte, detta preponente, incarica l’altra, detta agente, al fine di promuovere la conclusione di contratti in una zona determinata, a fronte di un corrispettivo. Già da tale sommaria definizione si può desumere quanto all’interno di un sistema economico votato alla globalizzazione e di conseguenza con il moltiplicarsi dei rapporti economici localizzati sia all’interno di una sola nazione, sia in ambito internazionale, il contratto di agenzia abbia acquisito sempre maggior importanza e sia sempre più utilizzato nelle relazioni commerciali. Lo scopo di questa tesi sarà, quindi, di analizzare e specificare la normativa vigente nel nostro paese raffrontandola con le discipline vigenti negli altri paesi europei ed infine la disciplina applicativa del contratto di agenzia in ambito internazionale. Punto focale e fondamentale sarà poi la trattazione di alcune delle principali controversie sorte in dottrina e giurisprudenza, riguardanti l’applicazione delle norme del codice civile e dell’accordo economico collettivo nei rapporti tra preponente e soggetto agente. Il primo capitolo di questa trattazione ripercorrerà l’evoluzione del percorso normativo del contratto di agenzia, in un’ottica storico giuridica. In primis verrà proposto lo studio della normativa storica in Italia, seguendo un filo cronologico che troverà come logica conseguenza la descrizione della normativa attualmente vigente nel nostro ordinamento e con un focus sulle modifiche derivanti dalla disciplina comunitaria; in secundis verrà analizzato il raffronto tra la figura dell’agente con le sue peculiarità e quella del procacciatore di affari evidenziando le differenze tra le due figure giuridiche. Il secondo capitolo avrà poi ad oggetto il rapporto esistente e le condizioni applicative delle norme previste dal Codice civile, cioè dall’Art. 1742 c.c. e seguenti, e la trattazione collettiva in ambito privatistico tra le associazioni commerciali e industriali e le associazioni degli agenti di commercio, che trovano compiuta regolamentazione negli accordi economici collettivi, principalmente in quello del commercio del 2017 e quello dell’industria del 2014. Le questioni più controverse sull’applicazione delle normative, derivanti da accordi collettivi o dal Codice civile, riguardano principalmente il recesso anticipato, l’indennità lavorativa per l’agente, le varie modifiche comunitarie apportate e la convivenza con l’AEC ed infine la disciplina previdenziale di cui si effettuerà l’analisi dell’istituto dell’Enasarco. Il terzo ed ultimo capitolo tratterà, poi, del raffronto tra la disciplina del contratto di agenzia nell’ordinamento italiano e la disciplina dello stesso in un ordinamento di “civil law” e all’interno del sistema di diritto definito “common law”. Quale ordinamento trattato sarà quello spagnolo, normativamente molto simile all’ordinamento italiano e che ho conosciuto durante il mio periodo di studi all’estero, il quale mi ha permesso di apprezzare e studiare quella realtà giuridica. All’interno dei paesi che applicano il diritto definito di “common law”, il quale contiene tratti unici rispetto al nostro ordinamento, la tesi verterà principalmente sullo studio della figura del “commercial agent”. In ultima analisi verrà confrontata la disciplina nazionale e comunitaria comparandola con il contratto di agenzia in ambito internazionale, al fine di valutare e definire i diversi tratti comuni e le diverse applicazioni degli stessi.

Indice (COMPLETO)

Bibliografia (ESTRATTO)

Tesi (ESTRATTO)

Parole chiave

Acquista questa tesi
Dopo aver verificato il buon fine del pagamento, ti invieremo una email contenente copia della tesi (o della sola bibliografia) in formato PDF.