Cassazione civile Sez. II sentenza n. 11973 del 18 novembre 1995

(1 massima)

(massima n. 1)

Il pagamento effettuato in base a contratto nullo per contrarietā a norme imperative configura un'ipotesi di indebito oggettivo cui consegue per il disposto dell'art. 2033 c.c. (diversamente dalla nullitā per contrarietā al buon costume) la ripetibilitā di quanto sia stato pagato.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli € 29,90

N.B.: una volta effettuato il pagamento sarà possibile inviare documenti o altro materiale relativo al quesito posto; indicazioni sulle modalità dell'invio verranno fornite via email.