Cassazione civile Sez. III sentenza n. 18651 del 5 dicembre 2003

(2 massime)

(massima n. 1)

Il mutamento della persona fisica investita della rappresentanza processuale di una persona giuridica non incide sulla regolaritÓ del procedimento iniziato in forza di procura rilasciata dal precedente rappresentante, in quanto non fa venir meno, retroattivamente, la regolaritÓ del mandato ad litem a suo tempo conferito, essendo il conferimento atto riferibile all'ente e non della persona fisica che a suo tempo la rappresentava.

(massima n. 2)

In analogia a quanto si verifica in tema di responsabilitÓ del vettore per la perdita delle cose consegnategli per il trasporto qualora le stesse vengano sottratte a causa di una rapina, anche la sottrazione con violenza o minaccia delle cose depositate dal cliente in albergo pu˛ imputarsi alla forza maggiore, idonea ad escludere la responsabilitÓ dell'albergatore, solo quando le comprovate circostanze di tempo e di luogo in cui la sottrazione stessa ebbe a verificarsi siano state tali da renderla assolutamente imprevedibile ed inevitabile.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterÓ seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.