Cassazione civile Sez. VI-3 ordinanza n. 21403 del 26 luglio 2021

(1 massima)

(massima n. 1)

In tema di prova per presunzioni, ai sensi degli artt. 2727 e 2729 c.c., non occorre che tra il fatto noto e quello ignoto sussista un legame di assoluta ed esclusiva necessitÓ causale, essendo sufficiente che dal fatto noto sia desumibile univocamente quello ignoto, alla stregua di un giudizio di probabilitÓ basato sull'"id quod plerumque accidit", sicchÚ il giudice pu˛ trarre il suo libero convincimento dall'apprezzamento discrezionale degli elementi indiziari prescelti, purchÚ dotati dei requisiti legali della gravitÓ, precisione e concordanza. (Nel ribadire il principio, la S.C. ha confermato la decisione di merito che aveva correttamente accertato la maggiore responsabilitÓ nella causazione del sinistro del conducente di un autoveicolo per aver violato l'obbligo di dare la precedenza e quella concorrente e minore dell'altro, per l'elevata velocitÓ del motoveicolo condotto, al momento dello scontro). (Rigetta, CORTE D'APPELLO BOLOGNA, 11/04/2019).

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.