Cassazione civile Sez. II ordinanza n. 15267 del 5 giugno 2019

(1 massima)

(massima n. 1)

L'art. 489 c.c. non attribuisce al minore, il cui legale rappresentante non abbia rinunciato all'ereditą, il diritto di rinunciarvi al compimento della maggiore etą, ma soltanto la facoltą di redigere l'inventario nel termine di un anno dal suo compimento cosģ da garantire la sua responsabilitą "intra vires hereditatis". (Nella specie, la S.C. ha confermato la sentenza gravata che, a fronte dell'accettazione con beneficio d'inventario operata dal legale rappresentante del minore senza tuttavia aver provveduto all'inventario, ha ritenuto "tamquam non esset" la rinuncia all'ereditą successivamente effettuata dall'erede divenuto maggiorenne). (Rigetta, CORTE D'APPELLO BOLOGNA, 08/05/2013).

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 15 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.