Cassazione civile Sez. I sentenza n. 6065 del 4 dicembre 1985

(2 massime)

(massima n. 1)

Anche al fine della ritualitā e tempestivitā dell'opposizione del creditore dissenziente avverso l'omologazione del concordato preventivo, qualora il giudice istruttore, avvalendosi del disposto dell'art. 291 primo comma c.p.c., disponga la rinnovazione della notificazione affetta da nullitā, la nuova notificazione, se eseguita nel termine all'uopo fissato, vale ad impedire ogni decadenza, e si risolve quindi in una sostanziale sanatoria ex tunc della prima.

(massima n. 2)

La dichiarazione di contumacia ha natura di mero accertamento della situazione processuale della parte che non si č costituita, o si č costituita irregolarmente, e perciō l'omissione di tale formalitā non comporta la nullitā del procedimento e della sentenza, quando siano state rispettate le regole che disciplinano il processo contumaciale, tra cui quelle dell'art. 292 c.p.c. relative alla comunicazione e notificazione di taluni atti al contumace.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterā seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.