Cassazione penale Sez. I sentenza n. 4222 del 8 settembre 1997

(2 massime)

(massima n. 1)

La dichiarazione di ricusazione del giudice (nella specie, di quello dell'udienza preliminare) Ŕ un atto dal quale legittimamente consegue la sospensione dei termini della custodia cautelare a norma dell'art. 304, comma quarto, c.p.p., in riferimento al primo comma, lett. a) dello stesso articolo. (In motivazione, la S.C. ha chiarito che, poichÚ il giudice, dinanzi a una dichiarazione di ricusazione, non ha alcun potere di valutazione preliminare circa la fondatezza dell'istanza difensiva, e pertanto non pu˛ evitare strumentalizzazioni dell'istituto, non si possono contemperare - attraverso una sua immediata delibazione - le contrapposte esigenze di non sacrificare la libertÓ personale dell'imputato oltre il necessario e di non consentire, mediante istanze strumentali, il decorso dei termini di custodia cautelare, sý che non pu˛ non privilegiarsi, in siffatta situazione, l'interesse pubblico al mantenimento della custodia cautelare fino alla verifica della serietÓ e fondatezza, da parte del giudice della ricusazione, dell'istanza difensiva).

(massima n. 2)

La dichiarazione di ricusazione del giudice dell'udienza preliminare (ipotesi non disciplinata dall'art. 1 del D.L. 23 ottobre 1996 n. 553, convertito con modificazione in L. 23 dicembre 1996 n. 652, che riguarda esclusivamente la fase dibattimentale), non consentendo al giudice ricusato alcun vaglio preliminare in ordine alla fondatezza della dichiarazione stessa, ma imponendogli di sospendere comunque la propria attivitÓ, normalmente destinata ad esaurirsi in giornata, comporta, ai sensi del combinato disposto dei commi 1, lettera a) e 4 dell'art. 304 c.p.p., la pronuncia, da parte del medesimo giudice, di ordinanza sospensiva dei termini di custodia cautelare

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 15 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.