Brocardi.it - L'avvocato in un click! CHI SIAMO   CONSULENZA LEGALE

Articolo 7 Legge fallimentare

(R.D. 16 marzo 1942, n. 267)

[Aggiornato al 18/04/2019]

Iniziativa del pubblico ministero

Dispositivo dell'art. 7 Legge fallimentare

(1) Il pubblico ministero presenta la richiesta di cui al primo comma dell'articolo 6:

  1. 1) quando l'insolvenza risulta nel corso di un procedimento penale, ovvero dalla fuga, dalla irreperibilità o dalla latitanza dell'imprenditore, dalla chiusura dei locali dell'impresa, dal trafugamento, dalla sostituzione o dalla diminuzione fraudolenta dell'attivo da parte dell'imprenditore (2);
  2. 2) quando l'insolvenza risulta dalla segnalazione proveniente dal giudice (3) che l'abbia rilevata nel corso di un procedimento civile.

Note

(1) Articolo così sostituito dal d.lgs. 5/2006.
(2) La norma si riferisce a tutte le possibili notizie (c.d. notitiae decoctionis) che possano emergere in un procedimento penale, tali da rendere immediatamente attivabile l'iniziativa del P.M. L'elencazione non si considera tassativa, potendosi desumere l'insolvenza anche da altre circostanze non contemplate dalla disposizione.
(3) Il giudice non è obbligato a riferire al P.M. la rilevata insolvenza di un soggetto, né essa deve necessariamente riguardare una delle parti del processo civile.

Massime relative all'art. 7 Legge fallimentare

Cass. civ. n. 9935/2015

In tema di concordato preventivo, quando in conseguenza della ritenuta inammissibilitÓ della domanda il tribunale dichiara il fallimento dell'imprenditore, su istanza di un creditore o su richiesta del P.M., pu˛ essere impugnata con reclamo solo la sentenza dichiarativa di fallimento e l'impugnazione pu˛ essere proposta anche formulando soltanto censure avverso la dichiarazione di inammissibilitÓ della domanda di concordato preventivo.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterÓ seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.

SEI UN AVVOCATO?
AFFIDA A NOI LE TUE RICERCHE!

Sei un professionista e necessiti di una ricerca giuridica su questo articolo? Un cliente ti ha chiesto un parere su questo argomento o devi redigere un atto riguardante la materia?
Inviaci la tua richiesta e ottieni in tempi brevissimi quanto ti serve per lo svolgimento della tua attività professionale!