Brocardi.it - L'avvocato in un click! CHI SIAMO   CONSULENZA LEGALE

Articolo 690 Codice penale

(R.D. 19 ottobre 1930, n. 1398)

Determinazione in altri dello stato di ubriachezza

Dispositivo dell'art. 690 Codice penale

Chiunque, in un luogo pubblico o aperto al pubblico cagiona l'ubriachezza altrui [689 2] (1), somministrando bevande alcooliche, è punito con l'arresto fino a sei mesi o con l'ammenda da trenta euro a trecentonove euro (2).

Note

(1) L'ubriachezza, che costituisce l'evento del reato, deve realizzarsi pubblicamente, ai fini dell'integrazione della norma in esame.
(2) Si qualifica come fattispecie generica rispetto a quella speciale ex art. 689, di cui riprende la condotta delittuosa di somministrazione.

Ratio Legis

La norma in esame è diretta a tutelare la salute pubblica e l'ordine pubblico.

Spiegazione dell'art. 690 Codice penale

L'articolo in esame è posta a tutela sia della salute pubblica, sia dell'ordine pubblico.

Trattasi di reato di evento, che punisce chi, in luogo pubblico o aperto al pubblico, cagioni l'ubriachezza di altre persone tramite la somministrazione di bevande alcoliche.

Soggetto attivo del reato può essere chiunque, e dunque non solo gestori di bar, osterie e spacci di bevande, purchè cagioni l'ubriachezza.

Per quanto riguarda l'elemento soggettivo, essendo una fattispecie contravvenzionale, è sufficiente la colpa nel causare l'ubriachezza altrui.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli € 29,90

N.B.: una volta effettuato il pagamento sarà possibile inviare documenti o altro materiale relativo al quesito posto; indicazioni sulle modalità dell'invio verranno fornite via email.