Brocardi.it - L'avvocato in un click! CHI SIAMO   CONSULENZA LEGALE

Articolo 205 Codice di procedura penale

(D.P.R. 22 settembre 1988, n. 477)

[Aggiornato al 28/02/2020]

Assunzione della testimonianza del Presidente della Repubblica e di grandi ufficiali dello Stato

Dispositivo dell'art. 205 Codice di procedura penale

1. La testimonianza del Presidente della Repubblica è assunta nella sede in cui egli esercita la funzione di Capo dello Stato(1).

2. Se deve essere assunta la testimonianza di uno dei presidenti delle Camere o del Presidente del Consiglio dei Ministri o della Corte costituzionale, questi possono chiedere di essere esaminati nella sede in cui esercitano il loro ufficio, al fine di garantire la continuità e la regolarità della funzione cui sono preposti(2).

3. Si procede nelle forme ordinarie quando il giudice ritiene indispensabile la comparizione di una delle persone indicate nel comma 2 per eseguire un atto di ricognizione [213] o di confronto [211] o per altra necessità.

Note

(1) Trattasi di regola tassativa, a cui non sono previste eccezioni.
(2) La testimonianza può essere assunta in tali modalità solo a fronte di un'espressa richiesta, giustificata dall'esigenza di garantire il regolare svolgimento delle funzioni cui sono preposti.

Ratio Legis

Il legislatore ha qui predisposto una disciplina peculiare per il caso in cui l'ufficio di testimone venga assunto dal Presidente della Repubblica e dai grandi ufficiali dello Stato, scelta legislativa giustificata dal ruolo assunto da tali soggetti all'interno dell'ordinamento.

Spiegazione dell'art. 205 Codice di procedura penale

La norma in esame disciplina la particolare ipotesi in cui la testimonianza debba essere resa dal Presidente della Repubblica, di uno dei Presidenti delle Camere, del Presidente del Consiglio dei ministri o della Corte Costituzionale.

Si ricorda qui che la testimonianza appartiene ai mezzi di prova, caratterizzati dal fatto che offrono al giudice dei risultati direttamente utilizzabili dal giudice ai fini della successiva decisione. I mezzi di prova non vanno confusi con i mezzi di ricerca della prova (ispezioni, perquisizioni, sequestri, intercettazioni), che sono invece funzionali a permettere l’acquisizione di tracce, notizie o dichiarazioni idonee ad assumere rilevanza probatoria.

Essa va assunta nella sede in cui il Presidente della Repubblica esercita la funzione di Capo dello Stato (Palazzo del Quirinale) oppure, con riguardo agli altri soggetti elencati, nella sede in cui esercitano i loro uffici. Come espressamente previsto dalla norma, le deroghe di cui sopra sono applicate per permettere la continuità e la regolarità delle funzioni svolte.

Per tutti i soggetti eccettuato il Presidente della Repubblica, tuttavia, se il giudice ritiene indispensabile la comparizione personale, si procede mediante ordinaria convocazione nelle ipotesi in cui si debba procedere a ricognizione o confronto o per altre necessità.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli € 29,90

N.B.: una volta effettuato il pagamento sarà possibile inviare documenti o altro materiale relativo al quesito posto; indicazioni sulle modalità dell'invio verranno fornite via email.

Testi per approfondire questo articolo

  • L' ascolto del minore testimone o vittima di reato nel processo penale

    Editore: CEDAM
    Collana: Problemi attuali della giustizia penale
    Data di pubblicazione: giugno 2017
    Prezzo: 46,00 -5% 43,70 €
    Il termine "ascolto" non compare nel codice di rito penale; tuttavia, la predetta scelta lessicale, in luogo di quella tecnicamente più corretta di "testimonianza", pare, nel caso concreto, più opportuna, poiché l'audizione di un minore - testimone o vittima di reato - non si esaurisce nella componente fisica derivante dal "sentire con l'orecchio" quanto da altri riferito, ma ricomprende quella più propriamente psicologica - tipica dell'"ascolto" in quanto tale -... (continua)
  • La testimonianza penale

    Autore: Fadalti Luigi
    Editore: Giuffrè
    Data di pubblicazione: luglio 2012
    Prezzo: 55,00 -5% 52,25 €
    Categorie: Testimonianza

    L'opera, utilizzabile nella quotidiana pratica giudiziaria, coniuga in modo equilibrato il commento della norma processuale, la giurisprudenza anche sovranazionale e la voce della dottrina più autorevole. Il volume è suddiviso nelle seguenti parti: esame in generale della testimonianza dal punto di vista statico; studio della cross-examination, che rappresenta l'aspetto dinamico della prova testimoniale; regime delle contestazioni nell'esame testimoniale; disciplina delle... (continua)

  • La testimonianza tecnica nel processo penale

    Editore: Giuffrè
    Collana: Univ.Milano-Fac. di giurisprudenza
    Data di pubblicazione: maggio 2011
    Prezzo: 20,00 -5% 19,00 €
    Categorie: Testimonianza

    La testimonianza rappresenta il mezzo di prova di cui l'esperienza giudiziaria maggiormente si alimenta per la ricostruzione processuale del fatto. Partendo dal presupposto che sono sporadici gli interventi dottrinali dedicati alla testimonianza tecnica e che manca in toto un'apposita disciplina normativa, il presente volume intende arretrare l'analisi dal momento dichiarativo a quello cognitivo. Sono, perciò, in primis, illustrate la percezione e la valutazione del testimone comune... (continua)