Brocardi.it - L'avvocato in un click! CHI SIAMO   CONSULENZA LEGALE

Articolo 55 Codice di procedura civile

(R.D. 28 ottobre 1940, n. 1443)

Responsabilità civile del giudice

[ABROGATO]

Dispositivo dell'art. 55 Codice di procedura civile

Articolo abrogato dal D.P.R. 9 dicembre 1987, n. 287 a seguito di referendum popolare.

[Il giudice è civilmente responsabile soltanto:

  1. 1) quando nell'esercizio delle sue funzioni è imputabile di dolo, frode o concussione;
  2. 2) quando senza giusto motivo rifiuta, omette o ritarda di provvedere sulle domande o istanze delle parti e, in generale, di compiere un atto del suo ministero.

Le ipotesi previste nel numero 2 possono aversi per avverate solo quando la parte ha depositato in cancelleria istanza al giudice per ottenere il provvedimento o l'atto, e sono decorsi inutilmente dieci giorni dal deposito.]

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli € 29,90

N.B.: una volta effettuato il pagamento sarà possibile inviare documenti o altro materiale relativo al quesito posto; indicazioni sulle modalità dell'invio verranno fornite via email.

SEI UN AVVOCATO?
AFFIDA A NOI LE TUE RICERCHE!

Sei un professionista e necessiti di una ricerca giuridica su questo articolo? Un cliente ti ha chiesto un parere su questo argomento o devi redigere un atto riguardante la materia?
Inviaci la tua richiesta e ottieni in tempi brevissimi quanto ti serve per lo svolgimento della tua attività professionale!

Testi per approfondire questo articolo

  • Commentario al codice di procedura civile. Artt. 75-162
    Parti e difensori. Esercizio dell'azione. Poteri del giudice. Atti proc.

    Editore: Giuffrè
    Data di pubblicazione: maggio 2012
    Prezzo: 210,00 -5% 199,50 €

    La trattazione di ogni articolo si apre con una breve descrizione degli istituti coinvolti per poi delineare l'importanza operativa della norma e delle relative fonti, le questioni principali e le sue applicazioni, anche alla luce delle pronunce giurisprudenziali più significative. Questo strumento associa alla versione cartacea una consultazione online arricchita da un archivio di formule. In particolare, il volume è aggiornato alle più recenti novità... (continua)

  • Astensione, ricusazione e responsabilità nel processo. Aggiornato al D.L. 69-2013 convertito in L. 98-2013 (decreto del fare)

    Collana: I fascicoli del diritto
    Pagine: 150
    Data di pubblicazione: novembre 2013
    Prezzo: 22,00 -5% 20,90 €

    L’opera, aggiornata al DECRETO FARE (L.98/2013) e alla recente giurisprudenza, analizza gli istituti dell’ASTENSIONE e della RICUSAZIONE nel processo civile indicando anche le forme di RESPONSABILITÀ inerenti alle varie violazioni processuali. È stato evidenziato, esaminando anche le varie interpretazioni giurisprudenziali, come si possa attuare una forma anticipata di tutela dell’imparzialità della giurisdizione, e salvaguardare l’equità... (continua)

  • Art. 51-56. Astensione, ricusazione e responsabilità dei giudici

    Editore: Zanichelli
    Collana: Commentario Codice di procedura civile
    Pagine: 584
    Data di pubblicazione: gennaio 2015
    Prezzo: 103,00 -5% 97,85 €

    Le norme del codice di procedura civile su astensione e ricusazione del giudice, che fungono da lex generalis anche per i processi davanti alle giurisdizioni speciali (amministrativa, tributaria, contabile), appartengono all'"archeologia giudiziaria". Esse affondano le proprie radici, anche per lessico, in regole remote della practica iudiciaria, infuse di uno spirito autoritario con il sopravvento dell'Assolutismo giuridico, divenuto oggi incompatibile con una visione autenticamente... (continua)

  • Commentario al codice di procedura civile
    Art. 1-74. Organi giudiziari. Pubblico Ministero

    Editore: Giuffrè
    Data di pubblicazione: settembre 2012
    Prezzo: 150,00 -5% 142,50 €

    Un'opera dal taglio unico e moderno che va oltre il tradizionale Commentario per sistematicità di esposizione e completezza di contenuto. La trattazione di ogni articolo si apre con una breve descrizione degli istituti coinvolti per poi delineare in maniera concisa ed efficace l'importanza operativa della norma e delle relative fonti, le questioni principali e le sue applicazioni, anche alla luce delle pronunce giurisprudenziali più significative. Segue il Commento di... (continua)