Brocardi.it - L'avvocato in un click! CHI SIAMO   CONSULENZA LEGALE

Articolo 1848 Codice civile

(R.D. 16 marzo 1942, n. 262)

Spese di custodia

Dispositivo dell'art. 1848 Codice civile

La banca, oltre al corrispettivo dovutole (1), ha diritto al rimborso delle spese occorse per la custodia delle merci (2) e dei titoli, salvo che ne abbia acquistato la disponibilità (3).

Note

(1) Da ciò si desume il carattere naturalmente oneroso del contratto.
(2) Tra di esse vi sono quelle per la locazione dei locali in cui vengono riposte le norme (1571 c.c.) ovvero quelle dovute per la custodia effettuata personalmente da addetti al servizio.
(3) L'ultima parte del dispositivo fa riferimento al pegno c.d. irregolare (v. 1846 c.c.).

Ratio Legis

La norma è applicazione della regola stabilita in materia di pegno dall'art. 2790, comma 2 c.c..
In caso di pegno irregolare la banca non ha diritto alle spese per la custodia dei beni perchè, di regola, non provvede a custodirli ma li utilizza.

Spiegazione dell'art. 1848 Codice civile

Rimborso delle spese e diritto al compenso

L'articolo sanziona e riconferma l'obbligo di gestione che incombe alla banca rispetto ai valori detenuti in pegno. Con il corrispettivo dovuto alla banca, il legislatore fa riferimento tanto alla provvigione dovuta dal cliente per la concessione della sovvenzione, quanto per gli interessi per le somme prelevate, come ancora per le spese riscontrate dalla banca per la conservazione, custodia e gestione degli oggetti costitutivi del pegno. Il diritto di rimborso per le spese di custodia e conservazione degli oggetti del pegno e invece esplicitamente escluso ove si tratti di pegno irregolare, in quanto in questo caso con la disponibilità degli oggetti il creditore pignoratizio viene ad acqui-stare un vantaggio dal quale possono a lui derivare utili pienamente sufficienti a ricompensarlo delle spese incontrate.

Relazione al Codice Civile

(Relazione del Ministro Guardasigilli Dino Grandi al Codice Civile del 4 aprile 1942)

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli € 29,90

N.B.: una volta effettuato il pagamento sarà possibile inviare documenti o altro materiale relativo al quesito posto; indicazioni sulle modalità dell'invio verranno fornite via email.

SEI UN AVVOCATO?
AFFIDA A NOI LE TUE RICERCHE!

Sei un professionista e necessiti di una ricerca giuridica su questo articolo? Un cliente ti ha chiesto un parere su questo argomento o devi redigere un atto riguardante la materia?
Inviaci la tua richiesta e ottieni in tempi brevissimi quanto ti serve per lo svolgimento della tua attività professionale!

Testi per approfondire questo articolo

  • Le tutele del lavoratore somministrato

    Editore: Aracne
    Pagine: 268
    Data di pubblicazione: dicembre 2018
    Prezzo: 16 €
    La somministrazione di manodopera è un fenomeno articolato le cui modalità operative si prestano facilmente a configurare fattispecie fraudolente in ambiti sia nazionale che transnazionale, con soccombenza dei diritti dei lavoratori in missione. Sotto il profilo nazionale, infatti, la somministrazione deve trovare i propri spazi nel confronto con forme di appalto e pseudoappalto, non sempre attuati a termine di legge e, troppo spesso, deve competere con forme di caporalato da... (continua)