Brocardi.it - L'avvocato in un click! CHI SIAMO   CONSULENZA LEGALE

Brocardo

Generaliter cum de fraude disputatur non quid habeat actor, sed quid per adversarium habere non potuerit considerandum est

Traduzione

Di solito, quando si discute di una frode, non bisogna considerare ciò che l'attore ha, ma ciò che non ha potuto avere a causa del convenuto

Tag associati

Articoli collegati

Testi per approfondire "Di solito, quando si discute di una frode, non bisogna considerare ciò che l'attore ha, ma ciò che non ha potuto avere a causa del convenuto"

  • Il contratto preliminare ad esecuzione anticipata: una proposta risocstruttiva di un fenomeno complesso

    Autore: Cosco Giusy
    Editore: CEDAM
    Collana: Univ. Magna Graecia Catanzaro-Dipartimento di scienze giuridiche
    Pagine: 229
    Data di pubblicazione: novembre 2018
    Prezzo: 27,00 -5% 25,65 €
    L'espressione "contratto preliminare" non descrive un fenomeno unico, ma figure diverse, sia per gli interessi concreti da realizzare, sia rispetto alle caratteristiche strutturali di ognuna di esse; la complessità rappresenta, quindi, una chiave di lettura imprescindibile per la valutazione delle molteplici e diversificate situazioni di interessi verso la cui realizzazione tendono le parti che lo stipulano. La stessa complessità ed i multiformi profili funzionali inducono al... (continua)

→ Altri libri su Di solito, quando si discute di una frode, non bisogna considerare ciò che l'attore ha, ma ciò che non ha potuto avere a causa del convenuto ←