Cassazione civile Sez. I sentenza n. 1753 del 15 giugno 1974

(1 massima)

(massima n. 1)

L'anticipazione bancaria č una sottospecie di apertura di credito, caratterizzata dal fatto che essa č necessariamente accompagnata da una garanzia reale. Il venir meno del rapporto di proporzionalitā tra le somme anticipate ed il valore della garanzia con conseguente diminuzione di quest'ultima, attribuisce alla banca la facoltā di chiedere un supplemento di garanzia; ma il mancato esercizio di tale facoltā non trasforma la natura del contratto. In tema di anticipazione bancaria, il realizzo, da parte della banca, dei titoli ricevuti in pegno ed il versamento del relativo importo sul conto corrente del cliente, importa la chiusura del rapporto che, col venir meno della garanzia pignoratizia, non ha possibilitā di rimanere in vita.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 15 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.