Cassazione civile Sez. III sentenza n. 4128 del 13 luglio 1982

(1 massima)

(massima n. 1)

L'affidamento di cose in custodia all'albergatore, come nel caso di parcheggio di autoveicolo in rimessa o spazio aperto all'uopo predisposto, implica la costituzione di un rapporto di deposito, autonomo, pure se collegato, rispetto al rapporto d'albergo, comportante una prestazione dell'albergatore medesimo di cui pu˛ essere beneficiario, a differenza di quella inerente all'ospitabilitÓ alberghiera, un terzo diverso dal cliente che la richiede. Pertanto, ove il cliente abbia chiesto tale prestazione, nell'esecuzione di un mandato senza rappresentanza conferitogli da un terzo (nella specie, proprietario della merce trasportata che gli autisti di un autofurgone clienti dell'albergo avevano l'incarico di consegnare agli acquirenti), consegue la legittimazione di quest'ultimo all'esercizio del credito per risarcimento del danno subito per il furto delle cose date in custodia, consumato nel parcheggio dell'albergo, in quanto derivante dall'esecuzione del mandato, a norma dell'art. 1705 secondo comma c.c.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterÓ seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.