Cassazione penale Sez. I sentenza n. 6105 del 20 novembre 2020

(1 massima)

(massima n. 1)

In tema di ordinamento penitenziario, l'autorizzazione alla visita al figlio infermo o affetto da "handicap" grave, di cui all'art. 21-ter, comma 1, ord. pen., pu˛ essere concessa pi¨ volte e, ai fini del rilascio dell'autorizzazione successiva alla prima, non Ŕ richiesto l'aggravamento delle condizioni di salute del medesimo, ma occorre che l'autoritÓ competente effettui, caso per caso, un bilanciamento tra le esigenze del soggetto tutelato e quelle inerenti alla complessiva situazione trattamentale del detenuto, tenendo conto in particolare del numero e della frequenza delle visite giÓ autorizzate e delle condizioni di sicurezza nel rispetto delle quali la visita pu˛ trovare esecuzione.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.