Cassazione civile Sez. III sentenza n. 3247 del 16 maggio 1981

(1 massima)

(massima n. 1)

In tema di contratto di locazione d'immobile urbano, qualora, per causa non imputabile al locatore (nella specie, evento sismico), l'immobile venga a perdere, in modo non transitorio e senza possibilitÓ di porvi rimedio con le normali opere di manutenzione, l'attitudine ad assicurare il godimento oggetto del contratto, il relativo rapporto si scioglie, per impossibilitÓ definitiva sopravvenuta, ex art. 1256 c.c., della prestazione dovuta dal locatore, senza che Ś in mancanza di una diversa regolamentazione Ś sia ipotizzabile un inadempimento da parte del conduttore che ometta di versare il relativo canone di locazione.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.