Cassazione civile Sez. I sentenza n. 4036 del 6 aprile 1995

(1 massima)

(massima n. 1)

Al fine di verificare se l'uso di un nome altrui, in occasione dell'adozione di una ditta commerciale o di un marchio, possa ritenersi o meno, indebito, deve farsi riferimento alla disciplina specifica che la legge riserva a tali "segni distintivi" nell'ambito del diritto commerciale, non giÓ alla tutela riservata della legge ai diritti della personalitÓ (art. 7 c.c.), con la conseguenza che un provvedimento giudiziario che inibisca ad altri l'uso del proprio nome pu˛ essere chiesto solo quando questa utilizzazione si traduca in un uso arbitrario di segni distintivi dell'attivitÓ imprenditoriale.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterÓ seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.