Cassazione civile Sez. VI-2 ordinanza n. 15271 del 12 giugno 2018

(1 massima)

(massima n. 1)

Qualora una quota di ereditÓ sia stata alienata a persona, non facente parte della comunione, che sia, per˛, sposata, in regime di comunione legale, con uno dei coeredi, l'acquirente non pu˛ essere considerato soggetto estraneo ai fini dell'esercizio del diritto di prelazione previsto dall'art. 732 c.c. poichÚ tale quota rientra automaticamente ex art. 177 c.c. nella suddetta comunione legale e, pertanto, il regime proprietario conseguente alla cessione Ŕ identico a quello che sarebbe derivato se il cessionario fosse stato il coniuge coerede. (Rigetta, CORTE D'APPELLO NAPOLI, 28/04/2016).

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.