Consiglio di Stato Sez. V sentenza n. 2496 del 17 maggio 2007

(1 massima)

(massima n. 1)

In materia di retribuibilitÓ delle mansioni superiori, solamente con l'art. 56 del D.Lgs. n. 29/1993 (nel testo sostituito dall'art. 25 D.Lgs. n. 80/1998), Ŕ stata regolamentata ex novo la materia, in tal modo attribuendosi al pubblico impiegato le differenze retributive dovute per svolgimento delle mansioni superiori anche nel caso di assegnazione nulla per violazione delle condizioni prescritte (con la contestuale attribuzione di responsabilitÓ al Dirigente che ha disposto lĺincarico in caso di dolo o colpa grave); detta disciplina, per˛, in virt¨ dei continui rinvii (fino all'intervento dell'art. 15 del D.Lgs. n. 387/ 1998 e poi dell'art. 52 del D.Lgs. n. 165/2001) non Ŕ applicabile alle situazioni esauritesi prima del 1998.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.